Il Frosinone vuole fare il pieno di esperienza e qualità per non soffrire

La società punta ad un tris di rinforzi di spessore per irrrobustire un organico che possa ben figurare in un campionato altamente competitivo. In arrivo il terzino destro Vignali dello Spezia; nel mirino il difensore centrale Capradossi anche lui dello Spezia e il centrocampista Mazzitelli del Monza. In solido vantano ben 365 gare in Serie B e ben 526 tra i professionisti. Altro mercato: ad un passo l'attaccante Borrelli del Pescara

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Settantacinque partite in Serie A, 365 in B, 526 tra i professionisti con il corredo di 29 gol (non pochi se si considera che si parla di 2 difensori ed 1 centrocampista). Il Frosinone vuole calare un tris di rinforzi d’eccezione per alzare la cifra d’esperienza e competitività in una squadra chiamata ad affrontare un campionato durissimo. Una sorta di A2 come in tanti lo hanno definito, una Serie BIG come l’ha ribattezzata il presidente della Lega B Mauro Balata.

Il terzino destro Luca Vignali, il difensore centrale Elio Capradossi ed il centrocampista Luca Mazzitelli sono i 3 acquisti di spessore che il Frosinone spera di portare consegnare a Fabio Grosso. Le trattative sono in corso.

La preoccupazione di Stirpe ed Angelozzi

Il presidente Maurizio Stirpe

D’altronde lo stato maggiore del Frosinone non ha mai nascosto una certa apprensione per un campionato tra i più difficili degli ultimi anni. Forse solo quello del 2006-2007 con Juve, Napoli e Genoa è stato forse più competitivo.

Il presidente Maurizio Stirpe nella conferenza stampa di presentazione della stagione aveva lanciato l’allarme: Siamo arrivati al 20^ anno della mia presidenza, iniziamo questa annata sportiva con grande entusiasmo ma lasciatemelo dire anche con una certa preoccupazione. Ci attende un torneo molto più difficile rispetto a quello passato. La qualità delle squadre si è alzata sia per la presenza delle retrocesse (Genoa, Cagliari e Venezia)”.

Anche il direttore Guido Angelozzi ha più volte sottolineato le difficoltà del campionato. “Mi viene da piangere a pensare alla prossima Serie B”, ha detto con estrema chiarezza. E così, dopo aver ingaggiato alcuni giovani di livello oltre che l’esperto Lucioni, la società intende irrobustire la rosa inserendo elementi di esperienza e qualità come Vignali, Capradossi e Mazzitelli.

Vignali quasi fatto

Luca Vignali

Il terzino destro dello Spezia è in arrivo a Frosinone. La trattativa è ai dettagli ed il difensore sarà ingaggiato a titolo definitivo. A rallentare la definizione dell’acquisto è stato dapprima l’ingaggio troppo alto per i parametri del Frosinone e poi nelle ultime ore il giocatore è stato bloccato dallo Spezia dopo l’infortunio del terzino Amien. I liguri puntano ora ad Ampadu dello Spezia.

Vignali è un fedelissimo di Angelozzi con il quale è stato promosso in Serie A dopo la finale vinta col Frosinone (fu lui a salvare il risultato e la promozione all’ultimo tuffo anticipando Ardemagni).

Il difensore è un elemento di grande affidabilità per la Serie B. Vantaanche 23 gare in Serie A, oltre a 133 in B (4 reti). È reduce dal prestito al Como dove ha contribuito al buon campionato dei lariani. Dopo la partenza di Zampano era il tassello che mancava. Sulla fascia destra infatti c’è solo il giovane Oyono.

Capradossi per blindare la difesa

A sinistra il difensore Elio Capradossi

Il Frosinone ha messo nel mirino il difensore dello Spezia per regalare al reparto arretrato un altro centrale di spessore dopo aver ingaggiato Lucioni.

Un innesto necessario: alle spalle di Szyminski e dell’ex Lecce, ci sono 2 giovani come Kalaj e Monterisi che ovviamente vanno testati. La dirigenza non vuole correre rischi: la stagione è lunga, difficile e si cercherà di non ripetere l’esperienza del girone d’andata scorso quando Grosso ha dovuto adattare Cotali al centro della difesa in assenza di Gatti o Szyminski.

Classe 1996, nato in Uganda a Kampala, Capradossi è cresciuto nelle giovanili della Roma dove ha vinto lo scudetto Primavera nel 2015-2016. Poi Bari, Spezia, Spal in prestito la scorsa stagione ed il ritorno in Liguria.

Anche lui è stato tra i protagonisti dello Spezia di Angelozzi ed Italiano promosso in A nel 2020 anche se ha dovuto saltare i playoff per la rottura del legamento crociato. Difensore forte fisicamente, gran colpo di testa, dotato di buona qualità che gli consente l’impostazione del gioco. Ha collezionato 3 presenze in Serie A e 117 in B con 7 reti. Angelozzi ed il suo staff sono al lavoro per l’affondo decisivo.

La ciliegina sulla torta è Mazzitelli

Luca Mazzitelli

Per alzare la qualità del centrocampo dopo la cessione di Ricci il Frosinone sta provando ad assicurarsi un giocatore top per la Serie B, fresco della promozione in Serie A col Monza nel campionato passato.

Luca Mazzitelli sarebbe la classica ciliegina sulla torta. Un centrocampista completo capace di giostrare sia da regina che da mezzala. I tifosi del Frosinone lo ricordano bene: un anno fa all’andata segnò il rigore della rocambolesca vittoria dei brianzoli. Mazzitelli, 26 anni, è cresciuto nella Roma. Poi ha giocato nel Sudtirol, Brescia, Sassuolo, Entella, Genoa, Pisa e Monza. Proprio Angelozzi ha ingaggiato Mazzitelli ai tempi del Sassuolo. Al suo attivo ha 49 gare (1 gol) in Serie A e 115 in B (15 reti).  

Comunque è un’operazione complicata e ci vorrà tutta l’abilità di Angelozzi per chiuderla positivamente. Il giocatore ha tanto mercato (nelle ultime ore è piombato il Como dopo Cagliari, Modena e Reggina) e nicchia. Non vorrebbe infatti scendere in B e spera di giocarsi le sue chance a Monza anche se il club brianzolo sembra avere altre idee per la linea mediana. Inoltre c’è lo scoglio dell’ingaggio ritoccato in alto dopo la promozione.  Angelozzi punterà anche sui buoni rapporti con il giocatore e con Adriano Galliani.

Altro mercato

Camillo Ciano

Per il centrocampo il Frosinone si è anche mosso su altri profili, ovvero quello dei giovani Kone (2000) del Torino e Torrasi (1999) del Pordenone. Mentre nelle ultime ore è stato bloccato il giovane attaccante del 2000 Borrelli del Pescara ma reduce dal prestito al Monopoli (20 gare e 9 reti). Dovrebbe essere ingaggiato in prestito con obbligo di riscatto. Un giovane di prospettiva sul quale il club giallazzurro proverà ad investire.

Infine resta in bilico la posizione di Ciano: Angelozzi in una recente intervista ha rivelato che il giocatore vorrebbe cambiare aria.  Il Bari lo ha seguito a lungo pure se il tecnico Mignani proprio dopo l’amichevole di Frosinone è apparso molto freddo.  

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright