Il Pd scende e lascia i Fratelli in vetta alla classifica

Il sondaggio settimanale. Fratelli d'Italia torna il primo Partito. Il Pd perde lo 0,2. Ma il dato sulle coalizioni dice che il centrodestra è in calo. Ecco cosa è accaduto

Fratelli d’Italia rimane stabile, il Partito Democratico perde due decimi di punto e questo determina una nuova classifica del gradimento degli italiani verso il Partiti: la formazione di Giorgia Meloni ora resta sola al comando della graduatoria con le forze di Enrico Letta che sono ad un passo. È quanto emerge dal sondaggio settimanale Monitor Italia dell’agenzia Dire realizzato dall’Istituto Tecnè.

Il sondaggio anche questa volta tiene conto degli umori negli italiani fino alla fine della settimana: la rilevazione è stata realizzata intervistando venerdì 22 aprile un campione di mille persone rappresentativo della popolazione nazionale.

Fratelli soli in vetta

Il Partito guidato da Giorgia Meloni resta dunque primo in solitaria con il 21,9%: è stabile rispetto alla scorsa rilevazione. È sceso invece il Pd che si è attestato al 21,7%.

Alle loro spalle c’è ancora una piccola flessione anche per la Lega (-0,2%) che ormai da mesi ha un trend stabile verso il basso. Resta il terzo Partito ma adesso è al 15,6%.

Leggero calo anche per il Movimento 5 Stelle che questa settimana si attesta al 12,6% (-0,1%).

Consolida la posizione Forza Italia che resta stabile ad un 10,8% che fino a pochi mesi fa nessuno le avrebbe accreditato: era scivolata al 7%; gli analisti confermano che il recupero è legato al ritorno degli elettori centristi.

Seguono Azione/+Europa al 4,5% (+0,1%), Italia Viva al 2,3% (-0,1%), Europa Verde stabile al 2,2%, Sinistra Italiana al 2,1% (+0,2%), Italexit con Paragone 1,9% (+0,1), altri 4,4% (+0,2%).

In calo il centrodestra

La coalizione di centrodestra perde consenso tra gli italiani. Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia, Noi con l’Italia e Coraggio Italia oggi mettono insieme il 49,7% dei voti.

È lo 0,3% in meno rispetto all’ultima rilevazione dell’8 aprile. Il centrodestra ha un trend in lenta ma continua discesa da quando è in carica il governo Draghi. Rimane comunque in vantaggio rispetto alla coalizione di centrosinistra: ma la forbice tra le due formazioni è sempre più stretta.

Infatti, Pd, M5S, Articolo 1 ed Europa Verde totalizzano questa settimana il 38,3% delle preferenze. È il -0,1% rispetto a due settimane fa.

Il covid del premier

Mario Draghi

L’assenza di Mario Draghi dai riflettori a causa del covid che lo ha costretto all’isolamento, determina un calo di consenso nei confronti del premier. Mario Draghi questa settimana è in calo dello 0,7% rispetto all’ultima rilevazione dello scorso 8 aprile.

L’ex presidente della Bce ora gode del 54,7% dei consensi. Ad inizio del suo Governo nel febbraio del 2021 Mario Draghi aveva il 61% dei consensi.

Perde consenso tra gli italiani anche il governo: scende in parallelo con il suo Presidente: in calo dello 0,8%. L’esecutivo insediatosi nel febbraio 2021 è ora al 48,3% mentre il giorno del giuramento era al 58,4%.

(Leggi qui i sondaggi delle settimane precedenti).

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright