Indiscreto – Quel caffè tra Nikita e Pasqualino

Di cosa hanno parlato il coordinatore provinciale di Forza Italia Pasquale Ciacciarelli e l’ex allievo, ex Capo Segreteria in Presidenza del Consiglio Regionale, ex uomo di fiducia di Mario Abbruzzese e cioè Nikita Dragonetti da Caira?

I due soggetti sono stati oltre mezz’ora, appartati in un locale di viale Dante a Cassino: hanno parlato fitto tenendo carta e penna a portata di mano. Di tanto in prendevano appunti e facevano conti.

Il tutto, proprio nei minuti in cui il neo commissario per la fusione dei Consorzi di Bonifica, si appropriava dell’ufficio del fu presidentissimo Pasqualino Ciacciarelli. Detronizzandolo ma soprattutto annunciando una severa revisione dei suoi bilanci e la messa in discussione delle assunzioni. (leggi qui)

I rapporti tra i due si erano logorati con l’uscita di Nikita dalla schiera dei famigli di Mario Abbruzzese, colpevole di non averlo tenuto in considerazione come possibile candidato sindaco di Cassino. Ed avergli preferito Carlo Maria ‘Chi?‘ D’Alessandro.

Entrambi giurano che si sia trattato di un incontro occasionale in un bar, con saluti di circostanza e di cortesia.

Dissente il Marchese di via Foresta che a lungo li ha osservati.

Resta da capire cosa annotassero sul foglio: confrontavano le promesse ricevute da Mario negli anni della loro militanza?

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright