Salvini, via i due coordinatori, dentro tre referenti.

Fine della diarchia. Tutto resta azzerato. Le cariche di coordinatori provinciali del movimento Noi con Salvini resteranno sospese.

Lo hanno stabilito il senatore Gianmarco Centinaio, capogruppo della Lega Nord a palazzo Madama e supervisore con poteri da commissario per il Lazio. Insieme al coordinatore regionale Umberto Fusco hanno esaminato la situazione.

Ed hanno deciso che le discussioni nelle province erano state abbastanza. Quindi: fine dei coordinatori. Compresa la strana diarchia tra Gabriele Picano ed Antonio Occhiuto che guidavano insieme il movimento in Ciociaria.

Il commissario per tutte le province sarà Umberto Fusco.

In vista delle prossime elezioni comunali sono stati indicati i referenti per la formazione delle liste: Gabriele Picano si occuperà di Cassino; Antonio Vitale deciderà su Sora; nelle prossime ore Umberto Fusco incontrerà Antonio Occhiuto.

Dopo le elezioni, sulla base dei risultati politici, verrà nominato il coordinamento provinciale.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright