Stessa crescita, stessa posizione: FdI e Pd come una settimana fa

Il sondaggio settimanale Monitor Italia: crescono FdI e Pd nella stessa misura. Rimangono primo e secondo Partito. Alle loro spalle è in calo la Lega

Nulla di nuovo in vetta: Fratelli d’Italia e Partito Democratico restano ai primi due posti nella classifica del gradimento degli italiani elaborata come ogni settimana dall’Istituto Tecné per l’Agenzia Dire. In questi ultimi sette giorni hanno registrato la stessa crescita: un decimo di punto che lascia invariate le loro posizioni. Invece alle loro spalle continua il lento declino della Lega: questa settimana ha perso altri 2 decimi di punto percentuale.

La rilevazione è stata effettuata nella giornata di venerdì 29 consultando un campione di mille persone rappresentativo della popolazione elettorale italiana.

I numeri dei Partiti

Le risposte dicono che Fratelli d’Italia resta il primo Partito italiano col 22% (+0,1%). Nulla cambia alle sue spalle: secondo Partito è il Pd, che si attesta al 21,8% (+0,1%).

Il terzo gradino del podio è occupato ancora dalle Lega che scende al 15,4% (-0,2%).

Lieve recupero per il Movimento 5 Stelle che sale al 12,7% grazie ad un +0,1% Anche questa settimana mantiene la posizione Forza Italia, stabile al 10,8%.

In calo la formazione di Carlo Calenda: Azione con +Europa è al 4,3% (-0,2%); stesso trend per i renziani di Italia Viva che scendono al 2,2% (-0,1%); in ripresa Sinistra Italiana che ora si attesta al 2,2% (+0,1%); mentre scende Europa Verde al 2,1% (-0,1%); aggancia la quota del due per cento Italexit con Paragone 2,0% (+0,1); altri 4,5% (+0,1%).

Il trend delle coalizioni

Anche questa settimana resta invariato il trend delle coalizioni: il centrodestra è ancora in calo mentre il centrosinistra è in salita; ma la forchetta tra le due formazioni resta ampia.

La coalizione di centrodestra si attesta al 49,4%  sommando Fratelli D’Italia, Lega, Forza Italia, Noi con l’Italia e Coraggio Italia; rispetto ad una settimana fa scendono dello 0,3%. È la stessa percentuale di cui invece cresce il centrosinistra che si porta al 38,6% sommando PD, M5S, Art.1 ed Europa Verde. (Leggi qui i sondaggi delle settimane precedenti).

Effetto Covid su Mario

L’assenza di Mario Draghi dai riflettori a causa del Covid ha determinato un calo di consenso nei confronti del premier. Oggi è al 53,9% con una perdita di quasi un punto (0,8%) dal 54,7% della scorsa settimana.

Scende anche il gradimento nei confronti del Governo. Il calo è dello 0,7% rispetto all’ultima rilevazione dello scorsa settimana.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright