I titoli dei giornali di mercoledì 26 giugno 2019

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina mercoledì 26 giugno 2019 e riassunti da Alessioporcu.it

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina mercoledì 26 giugno 2019 e riassunti da Alessioporcu.it

*

*

*

Ciociaria Oggi K2
(direttore Alessandro Panigutti)

Strisce blu, adesso si accelera

Cassino. I parcometri potrebbero accendersi già a luglio: parla Salera. A giorni è prevista l’aggiudicazione del bando di gara. Rincari per la sosta mentre i sindacati incalzano sugli ausiliari. Oggi il Consiglio, domani vertice al ministero sulle assunzioni

Tutto fumo e niente a posto

Frosinone. I vigili del fuoco proseguono le operazioni di messa in sicurezza dell’incendio alla Mecoris. Continua l’inchiesta. Sotto controllo i valori delle sostanze più pericolose. Aziende ancora chiuse, resta la psicosi e non si fermano le polemiche

Uccise il fidanzato: confermati 16 anni

Ceprano. Resiste in appello la sentenza pronunciata con il rito abbreviato dal tribunale di Frosinone. Pamela Celani condannata per l’omicidio di Felice Lisi, ventiquattrenne di Cassino, ammazzato a coltellate

Fca, la Consulta è agguerrita. Ma i parlamentari disertano

Cassino. Chiesto un incontro a Di Maio, Buschini convoca i sindaci. L’ira di Mazzaroppi: «Un’assenza che mortifica tutti i nostri comuni»

Ladri messi in fuga coi secchi d’acqua

Cassino. Tentano un colpo all’alba alla gioielleria Valente ma i residenti, svegliati dai rumori, cercano di allontanarli. All ’arrivo degli agenti in sei o sette saltano su auto pronte a partire e si dileguano. Caccia alla banda

Abbonamenti. Il Frosinone lancia la sua campagna

Calcio.

*

Messaggero K2(direttore Luciano D’Arpino)

«Valori di diossina nei limiti di legge»

Rogo al deposito di rifiuti, i dati di Arpa sulle sostanze inquinanti: non ci sono rischi per la salute. Ieri mattina allo Scalo l’aria a tratti era ancora irrespirabile e all’artistico esami con le mascherine

Uccise il compagno, pena confermata

In Appello inflitti 16 anni di carcere a Pamela Celani, originaria di Alatri, che due anni fa accoltellò Felice Lisi. `Il processo si è giocato attorno alla capacità di intendere della donna, ma il perito ha confermato la lucidità dell’assassina

Fca, i parlamentari snobbano la crisi: tutti assenti a Cassino

Il caso. Disertata la Consulta convocata per approvare un documento da inviare al ministro Di Maio. Pompeo: «Così non si fa squadra»

Addio Ciano, va al Parma

Sbloccata la trattativa tra il Frosinone e il club ducale: la società incasserà due milioni di euro e arriverà Scavone. Si lavora ancora per avere Verre dalla Samp. Intanto si tratta per prolungare il contratto anche a Paganini

*

Latina Oggi K2(direttore Alessandro Panigutti)

«Non c’è spazio per la criminalità»

Istituzioni nel mirino. Il generale dell’Arma, oggi al Governo: «Lo Stato è presente». Taniche e proiettili inviati al Ris. Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa in visita al Parco del Circeo dopo l’intimidazione, incontro con i carabinieri forestali

Compost all’ex Goodyear

Rifiuti. Otto comuni e la provincia lavorano alla realizzazione di un impianto di compostaggio di proprietà pubblica. Ieri primo vertice nel municipio di Cisterna

Crac Midal, duello tra Izzi e Barberini

Il caso. Nuova udienza per il fallimento del colosso alimentare. Le accuse: bancarotta e accesso abusivo al credito. In aula la deposizione dei principali imputati del processo. L’ex presidente della società: mi fidavo di lui

*

(direttore Davide Vecchi)

Schianto, muore bambina di 11 anni

L’auto sulla quale viaggiava con i genitori al ritorno delle vacanze ha sbandato sulla A14 finendo sul guard rail

*

(direttore Davide Vecchi)

Usura, cinque anni e 10 mesi a ex bancario

Angelo Valleriani, già direttore di una filiale nel capoluogo, fu denunciato da un imprenditore di Montefiascone

*

Il Tempo K2(direttore Franco Bechis)

Otto mesi per riparare due scale

Riapre la stazione metro di Repubblica. Era chiusa da ottobre per il guasto agli escalatori. Raggio: “Disagi per gli interventi straordinari”. Ma dovrebbe essere normale manutenzione

Anche i giudici chiudono i porti ai barconi delle ong

La Corte di Strasburgo respinge il ricorso della Sea Watch: niente approdo in Italia. Salvini esulta

*

(direttore Claudio Cerasa)

La crudeltà di Salvini e quella pericolosa novità nel Mediterraneo rimasto senza regia. Ragioni per temere il caso Sea Watch

La storia dei quarantadue migranti intrappolati per volontà del governo italiano da due settimane a bordo della nave Sea Watch 3, al limite delle acque territoriali italiane, è una storia che merita di essere raccontata utilizzando quattro lenti di ingrandimento. La prima riguarda il diritto del mare, la seconda la propaganda, la terza una novità importante relativa agli sbarchi registrati negli ultimi giorni in Italia, la quarta l’Europa. La prima lente ci permette di capire la ragione per cui Matteo Salvini bluffa quando dice che ieri la Corte dei diritti dell’uomo di Strasburgo ha riconosciuto la bontà della politica dei porti chiusi del governo. La storia è nota: nei giorni scorsi alcuni richiedenti asilo avevano fatto ricorso alla Corte dei diritti dell’uomo per chiedere all’Italia di farli sbarcare

La figuraccia olimpica dell’opposizione

Con le Olimpiadi invernali, si scopre coralmente che Roma non ha un Sindaco. Ma il vero guaio è un altro: l’Antisindaco che non esiste. Cosa ci dice dell’Italia l’incapacità di costruire una grande battaglia civile, civica, trasversale per liberare la nostra Capitale

*

il-giornale (direttore Alessandro Sallusti)

Affondano le ONG

Sentenza storica. La Corte Ue boccia il ricorso della Sea Watch contro i porti chiusi: non abbiamo obblighi di accoglienza

Navigator, concorso da circo. Voti aumentati ai selezionati

Il “trucco” per raggiungere i seimila incaricati

*

(direttore Maurizio Belpietro)

Stop ai rave party in università ma non per merito del rettore

I collettivi annullano gli eventi «dopo gli attacchi della stampa». È qualcosa, però preferiremmo che gli spettacoli illegali negli atenei fossero proibiti. E che la questura facesse rispettare i divieti

Chi comanderà davvero sulle Olimpiadi

Giorgetti sceglierà l’ad. Zaia e Fontana non vogliono intrusi. Sala pesca dalla squadra Expo

*

Clicca qui per tutte le prime pagine nazionali

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright