E’ la stampa, bellezza (i titoli di domenica 26 II 2017)

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Fuga per la vittoria
Con il successo contro il Verona, il Frosinone ha rafforzato il primo posto. Ora il vantaggio sulla Spal seconda è di tre punti, mentre sul Benevento e sui veneti di cinque

SINTESI
Un Frosinone da sballo domina il Verona e consolida la vetta. Decide un rigore trasformato da Daniel Ciofani Ma i canarini hanno creato almeno cinque nitide palle gol. Adesso il vantaggio sugli scaligeri è salito a cinque punti.

 

Ottaviani in testa Incognita a 5 Stelle

La rilevazione. Il sindaco in vantaggio. Anche al ballottaggio Pentastellati in doppia cifra senza avere il candidato.

 

Scorta la squillo, anziano nei guai

Prima il blitz degli investigatori, poi la condanna per favoreggiamento nei confronti di un ottantenne del Cassinate Per le accuse l’uomo ha accompagnato una giovane rumena “al lavoro”. In aula ha sempre negato tutto: era soltanto un’amica

 

Centro storico, priorità al rilancio

“Frosinone Alta”. Dal 17 al 19 marzo sarà presentato alla villa comunale il piano di gestione della parte antica del capoluogo. Uno strumento multidisciplinare che punta a valorizzare il patrimonio materiale e immateriale dell’intero quartiere e non solo

 

Si dà fuoco con la benzina

Pomeriggio di terrore in un’abitazione nelle campagne di Paliano: sessantottenne si cosparge di liquido sul terrazzo Tenta di bruciare anche i poliziotti che lo avevano raggiunto per salvarlo. Poi estrae un coltello e lo punta contro gli agenti

 

I pizzini incastrano gli sporcaccioni

Cassino. Sacchi di immondizia gettati lungo le strade. I colpevoli individuati grazie ai post-it nella spazzatura. Subito la pulizia. Invece la burocrazia degli uffici tira il freno a mano: al palo l’iter per l’ampliamento del cimitero

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Filiberto Passananti)

La capolista se ne va
Con un rigore di Ciofani i canarini prendono i tre punti. Città in delirio. Il Frosinone regola il Verona e allunga a +5 sulle terze. Martedì trasferta a Perugia

SINTESI
E se ne va, la capolista se ne va” il coro della Nord saluta la vittoria del Frosinone, che batte il Verona, conferma il primato e allunga sulle dirette concorrenti nella corsa alla serie A. Il pomeriggio perfetto del Matusa celebra il ritorno al gol di Daniel Ciofani, decisivo dal dischetto, e la solita straordinaria tenuta difensiva, Bardi imbattuto per la quinta partita consecutiva. Il Frosinone regala spettacolo e vince con
pieno merito.
 

Autovelox, il Comune chiede i danni

Atina. Appalto truccato, l’Ente farà causa all’ex comandante dei vigili e all’imprenditore. Emerge da una recente delibera con cui la giunta ha dato mandato al competente ufficio municipale affinché provveda all’incarico legale a un avvocato che tuteli l’Ente.

 

Anziano minaccia di darsi fuoco. Salvato in extremis

Paliano. L’uomo si era cosparso di benzina. Lo hanno fermato due poliziotti. Quando gli agenti lo hanno raggiunto il sessantenne ha estratto dalla tasca un coltello e ha cercato di colpirli

 

Nozze gay, esempio di civiltà: prima celebrazione nel Cassinate

Roccasecca. L’unione tra i due giovani è stata siglata dall’ufficiale dell’anagrafe. La vicenda è stata esaustivamente affrontata sui social dagli stessi protagonisti Secondo indiscrezioni anche il sindaco si sarebbe congratulato coi neo sposi.

 

Riqualificazione centro storico Arriva il confronto con l’Anci

Frosinone. Intervento di Danilo Magliocchetti.

 

Allevatori portano aiuti alle aziende di Accumoli

Amaseno. Sono partiti di notte alla volta di Accumoli, con un carico preziosissimo di fieno per gli animali. La solidarietà verso chi ha subito gravissime perdite a causa del terremoto viene espressa anche in questo modo. Stiamo parlando di un gruppo di giovani allevatori di Amaseno che, ad ascoltare e vedere i tanti disagi e gli sforzi al limite delle possibilità umane che stanno compiendo i loro colleghi amatriciani per cercare di salvare le proprie aziende agricole.

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Frosinone, profumo di «A»
I giallazzurri piegano il Verona 1-0 e volano a più cinque sulla coppia terza in classifica. Bomber Ciofani spezza il digiuno di gol che durava da più di due mesi, difesa di ferro

SINTESI
Il ritorno al gol di Daniel Ciofani, che si alza la maglia lasciando vedere la scritta «bomber» come a voler dire sono tornato, e la personalità del portiere Bardi, autore di altre due prodezze. Non solo: difesa imbattuta da cinque turni, squadra che vince e convince e ancora un successo per 1-0. È quello che racconta la sfida vinta con il Verona, con il Frosinone sempre più capolista: il vantaggio sulle terze, Verona e Benevento, ora è di 5 punti. Seconda è la Spal, che insegue i giallazzurri a 3 lunghezze.

 

Delitto della prof, la città si mobilita

Dopo la clamorosa sentenza di secondo grado che ha cancellato l’ergastolo, il sindaco dice: «Sosterremo tutte le iniziative della famiglia». L’avvocato Contucci: «Sono almeno un paio i punti oscuri su cui chiameremo ad esprimersi la Corte di Cassazione»
 

Elezioni comunali, inizia la corsa per formare le liste

Il fattore civiche decisivo: ecco come si stanno organizzando gli schieramenti in campo tra autocandidature e alleanze
 

Marino: «Più cinismo per non soffrire»

Mister Marino ha la soddisfazione stampata negli occhi: «Contro il Verona abbiamo dominato e vinto con pieno merito. Ora dobbiamo restare concentrati sull’obiettivo». Bomber Ciofani tra gioia e rammarico.

 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Metro, Coletta impugnerà il contratto

Il sindaco, forte dei rilievi della Procura, annuncia che tenterà di far valere la nullità della convenzione stipulata con Metrolatina. «Dobbiamo cercare di limitare i danni. Quel progetto è insostenibile e minaccia di trascinare il Comune in rovina»

 

Via Gorgona, espropri e beffa

Aprilia. Il Comune pubblica la determina che sana l’illecito dei lavori di allargamento. Lo stesso atto dispone che a pagare quell’intervento (pro Rida) debbano essere i privati

 

Meningite, l’impiegato resta in coma

Norma Prognosi riservata per il 38enne dipendente del Comune, le sue condizioni sono definite stazionarie. Sembrava una semplice otite. Il bollettino medico dell’ospedale Goretti conferma l’assenza di rischi di contagio

 

Il Latina è vivo De Vitis stende la Ternana

Serie B I nerazzurri vincono lo scontro salvezza al «Libero Liberati»

 

 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

«Ora tocca alla Lazio»: Lotito vuole lo stadio
Dopo l’accordo tra Raggi e Pallotta il presidente biancoceleste torna alla carica per il nuovo impianto

 

Terremoto, indagato l’ex vescovo di Rieti
«Il terremoto non uccide, piuttosto uccidono le opere dell’uomo», urlava monsignor Domenico Pompili, Vescovo di Rieti, in occasione della messa celebrata ad Amatrice per le vittime del terremoto. Sono trascorsi sei mesi da quell’omelia e proprio il predecessore del prelato si ritrova iscritto sul registro degli indagati: l’ex Vescovo Delio Lucarelli.

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Il Pd dei veleni. Un supertestimone su papà Renzi
L’ex premier promette poltrone a tutti E i fuoriusciti lanciano il partito Dp

 

Il Papa che apre ai conviventi? Grande spot per il matrimonio
Adesso diranno che smantella pure il matrimonio. Naturalmente non è così, papa Bergoglio sa che il cristianesimo non è un tocco di cipria buonista o un corso di galateo, ma la scintilla profonda che cambia il nostro cuore. Solo che i cuori dei nostri giovani e più in generale quelli delle coppie sono colmi di dubbi, saturi di delusioni, zeppi di paure e pregiudizi. E allora Francesco parla ai parroci e li invita a confrontarsi con tutte le drammatiche realtà del nostro tempo: «Le unioni celebrate in Cristo, le unioni di fatto, le unioni civili, le unioni fallite, le famiglie e i giovani felici e infelici».

 

 

verita

La Verità
(direttore Maurizio Belpietro)

Le tangenti della Rai nome per nome
L’inchiesta della Procura nasce da un elenco: 229.000 euro di mazzette in un solo mese. L’inchiesta sulle tangenti pagate a uomini Rai in occasione di importanti trasmissioni (Festival di Sanremo compreso come ha raccontato La Verità nei giorni scorsi) prende le mosse da un file segreto in cui il grande corruttore, e ora accusatore, David «Scarface» Biancifiori annotava cifre e destinatari di tutte le mazzette che versava per aggiudicarsi gli appalti.

 

Interessi sugli interessi nei conti correnti
In una leggina è stato nascosto un doppio regalo alle banche. Naturalmente a danno dei clienti

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright