E’ la stampa, bellezza (i titoli di martedì 14 II 2017)

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)


Acea non lascia. E raddoppia

Frosinone Dopo la richiesta di risarcimento per la risoluzione del contratto, la società romana sferra un altro attacco Il gestore contesta le penali da 10,9 milioni di euro imposte dall’Autorità d’ambito e presenta un nuovo ricorso al Tar

SINTESI
La guerra è totale. Senza esclusioni di colpi. L’Acea, dopo aver contestato la risoluzione del contratto e chiesto un risarcimento da venti milioni di euro, presenta un secondo ricorso al Tar di Latina. Respinte al mittente le penali, per un totale di 10,9 milioni di euro, ma anche le altre contestazioni sollevate dall’Autorità d’ambito. Contestazioni illegittime, per il gestore, perché mosse dal presidente dell’Ato e non dalla conferenza dei sindaci. Ma non solo. L’Acea contesta nel merito i rilievi. A cominciare dal fatto che non c’è stato contraddittorio e che molti dei problemi per l’Acea sono stati risolti, come dimostrerebbe anche la relazione della Sto.

 

Movida selvaggia. L’ora dei divieti

Cassino Weekend sempre più pericolosi: dalla musica alta, ai rally in centro fino all’abuso di alcol e al lancio di bottiglie. Il sindaco sbotta e annuncia le misure per fermare il degrado. E chi “persevera” rischia la chiusura dell’attività da 7 a 30 giorni

 

Profughi, si infiamma lo scontro

Questa sera alle 19 il Consiglio comunale sui fatti giudiziari che vedono indagati eccellenti, tra cui il presidente dell’assise. Implode il centrosinistra. Grieco ai petrarconiani: «Perché sui presunti brogli elettorali non avete fatto una conferenza?»

 

Giunta, ritorno al futuro

Frosinone. Ultima fase della rotazione degli assessori: si complica l’ingresso di Rossella Testa. Confronto con Area Popolare, potrebbe concretizzarsi il clamoroso rientro di Francesco Trina. Il consigliere Carmine Tucci, che ha sempre sostenuto la Testa, ha incontrato il consigliere Dino Grimaldi, la stessa Testa e l’assessore Carlo Gagliardi. Tutti e quattro hanno intenzione di mettere in campo una lista civica alle prossime comunali.

 

Contro lo smog arriva la ztl

Frosinone. Per fronteggiare la situazione critica delle polveri sottili il Comune intende attingere a 135.000 euro di fondi regionali L’obiettivo è un’area pedonale nella parte bassa con telecamere per controllare i varchi e intensificare i controlli sulle caldaie

 

Sprint per la “A” Tutti i numeri dicono Frosinone Ecco perchè…

Con l’attuale passo la squadra raggiungerebbe quota 79 In passato è stata sufficiente per la promozione diretta. Dopo 25 gare conquistati nove punti in più rispetto a due anni fa

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Filiberto Passananti)

Acqua, Acea impugna le penali
Nuovo ricorso al Tar contro gli 11 milioni di sanzioni decisi dall’Ato5. Distribuzione del gas. Pace fatta tra Provincia e Comune di Cassino per avviare l’appalto

SINTESI
Acea Ato5 Spa ha notificato un nuovo ricorso al Tar di Latina contro l’Ambito territoriale, chiedendo l’annullamento della delibera che ha approvato la proposta tariffaria per il periodo 2016-2019 del servizio idrico. Intanto ieri riunione nel Palazzo della Provincia sulla vicenda che ha visto Cassino contrapporsi all’Amministrazione provinciale per il ruolo di stazione appaltante del servizio di distribuzione del gas nell’Ambito territoriale minimo dell’area Est

 

Provole affumicate con manifesti elettorali

Cassino. Le elezioni finiscono in una inchiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere. Secondo alcune intercettazioni le provole sarebbero state affumicate non usando trucioli di legno, come predeve il disciplinare Igp, ma riutilizzando scarti di carta di campagne elettorali contigue a quel periodo, fra cui gli investigatori della Guardia di Finanza collocano anche le elezioni di Cassino.

 

Il ciociaro Panetta tra i candidati a Governatore

Banca d’Italia. Via alle procedure per deisgnare il successore di Visco. Panetta è nato a Roma ma originario di Pescosolido è figlio dello storico sindaco Paolino. Sarà necessario attendere il prossimo mese di novembre.

 

Ambulanza presa a sassate a Sora

La scorsa notte ignoti hanno danneggiato il mezzo. Misterioso episodio contro la Cooperativa San Paolo. Sul fatto indagano i carabinieri della locale Compagnia che stanno visionando le immagini riprese dalle telecamere. Il danneggiamento della scorsa notte non sa- rebbe nemmeno il primo verso la San Paolo. A quanto pare infatti circa un mese fa sarebbe stata ‘sfregiata’ la fiancata di un’automedica.

 

Investì i finanzieri Finisce a giudizio per tentato omicidio

Frosinone. Tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Queste le accuse con le quali ieri mattina ha avuto inizio il processo a carico di un imprenditore di Torrice di 48 anni. Un processo che fa riferimento a quanto accaduto il 18 aprile del 2014: due finanzieri in borghese lo fermarono per un controllo

 

Calcio. Serie B. Verso Frosinone – Pisa. Per i giallazzurri tappa difficile Gattuso prepara la ‘trappola’

Pallacanestro. Il Veroli batte il Terracina e ipoteca il primato in classifica

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Pronto soccorso, nuovi veleni
Il consigliere regionale Abbruzzese: «A mezzogiorno 201 pazienti in attesa nei quattro reparti della Ciociaria». Il commissario Asl Macchitella: «Nessuna disorganizzazione»

SINTESI
Record di attese, ieri mattina, nei Pronto soccorso della provincia di Frosinone: alle 12.30 ben 201 persone erano all’interno dei quattro ospedali della provincia. Un dato che ha fatto riesplodere le polemiche legate alla carenza di personale, sia medico sia infermieristico. A dare fuoco alla miccia delle polemiche è stato il consigliere regionale Mario Abbruzzese. «Quello registrato ieri, con ben 201 pazienti in attesa, è stato un numero elevatissimo di persone, nemmeno paragonabile a nessun Dea di Roma», ha affermato.

 

Multipiano, contestato danno erariale di un milione e mezzo

Il caso del parcheggio multipiano di Frosinone citato nella relazione del procuratore generale della Corte dei Conti, Claudio Gualtieri. Il dossier è stato presentato ieri nel corso dell’inaugurazione dell’anno giudiziario della magistratura contabile. Dossier che ha preso in esame l’attività a livello nazionale delle procure regionali. Quella specifica del Lazio verrà presentata nella cerimonia di venerdì.
 

Nuovo stadio Stirpe: iniziati i lavori anche per il campo da gioco

Nel frattempo la Clarin sta montando gli spalti mancanti agli angoli dell’impianto per arrivare a 16 mila spettatori
 

Sorpresi con soldi falsi, arrestati

Fermati un tedesco, due siriani e un libanese che, in auto, nascondevano oltre mille banconote da 20 e 50 euro. L’intera somma, pari a 52.500 euro, è stata sequestrata. La polizia sospetta che la stamperia stia in Campania
 

Frosinone in vetta con la difesa-bunker

Frosinone primo e difesa bunker. Il difensore Fiamozzi: «Non prendiamo gol da 3 partite, è molto importante. Ci dà tanta fiducia, mentre ci godiamo questo primo posto in classifica»

 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Latina Calcio, Aprile si smarca
Il club nerazzurro non si è ancora costituito a due giorni dall’udienza pre-fallimentare davanti al giudice Vaccarella. L’ex patron ha presentato ieri un’articolata memoria e ha preso le distanze da qualsiasi possibile condotta illecita

SINTESI
Ad appena due giorni dall’udienza prefallimentare la situazione nel Latina Calcio sembra essere di grande incertezza. L’ex patron del club nerazzurro Antonio Aprile ha presentato al giudice delegato Linda Vaccarella una memoria in cui prende le distanze da qualsiasi condotta illecita. C’è da aggiungere che la società nerazzurra non si è costituita a meno di due giorni dall’udienza, fino a ieri mattina alcun legale per conto della compagine societaria si è presentato in Tribunale per depositare la nomina per far valere le ragioni della società davanti al giudice oppure per presentare delle memorie o dei documenti per illustrare lo stato patrimoniale della società.

 

Prime verità sul Rosinella

Formia Questa settimana la consulenza tecnica sarà consegnata alla famiglia. Troppi punti oscuri sull’affondamento del peschereccio. Acquisite le tracce radar
 

In manette la stalker del parroco

Minturno Al termine della funzione religiosa si è scagliata contro il sacerdote che comunque non l’ha denunciata. È stata arrestata la donna che perseguitava da tempo don Luca Macera. L’ultimo episodio domenica scorsa

 

 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

«Anni di okkupazioni Bollette milionarie!»
La clamorosa denuncia della società che gestisce 4 immobili e che oltre a non avere più i palazzi è costretta a spese super

 

Diventa mamma e la cacciano. Licenziata l’assessora grillina
Berdini no, lei sì. Revocate le deleghe all’esponente M5S del IV Municipio

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Odio e ricatti: il Pd è morto
Guerra civile in Direzione. Faida dem: Renzi ottiene il congresso subito, ma governo e fronda resistono

 

Immigrati e falsi studenti: ecco i violenti di Bologna
Scontri all’università

 

 

verita

La Verità 
(direttore Maurizio Belpietro)

Renzi si diverte a nostre spese
Anziché occuparsi dei milioni di disoccupati, il partito di maggioranza pensa a trovare il posto di lavoro all’ex premier. Che adesso fa il congresso per avere le elezioni. E dice di spassarsela

 

Mamma Bossetti: «Inseminata a mia insaputa»
Ha mantenuto il silenzio per anni, si è persino rifiutata di deporre al processo. Ma ora Ester Arzuffi, la madre di Massimo Bossetti condannato per l’omicidio di Yara Gambirasio, parla. E fa una rivelazione che potrebbe avere ripercussioni sul processo d’appello: «Sono stata inseminata artificialmente a mia insaputa, ecco perché mio figlio ha il dna di Giuseppe Guerinoni. Ma io con quello non ci sono mai andata». Questo spiegherebbe alcune discrepanze tra i profili genetici di Bossetti e di «Ignoto 1». E, come detto, potrebbe riaprire il caso.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright