E’ la stampa, bellezza (i titoli di martedì 28 III 2017)

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Le bestie in trappola

Omicidio Morganti. Ore contate per gli assassini di Emanuele. Il cerchio si stinge intorno a nove persone: ad Alatri sale la rabbia

SINTESI
Bestie assassine. Che hanno ucciso e poi sputato sul corpo di Emanuele. Il cerchio si stringe intorno a nove persone. Sono loro, stando alle indagini, gli autori del delitto. Più volte sono stati interrogati. A riprenderli, mentre sfoganola loro furia, una telecamera. Anche il procuratore Giuseppe De Falco, accompagnato dai carabinieri, ha effettuato un sopralluogo all’interno del Miro e nella piazza dove si è consumata la mattanza. Ad Alatri si respira un’ aria tesa: una delle persone sospettate di aver preso parte all’aggressione è stata accerchiata da un gruppo di giovani. Solo gli zii rompono il silenzio e invocano giustizia. E la fidanzata Ketty pubblica una foto insieme al fidanzato, con la frase: ci rivedremo presto. Attesi per oggi i primi arresti. A condannare l’ omicidio anche presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

 

Un’esecuzione tra omertà e molte reticenze

La storia Gli uomini dell’Arma al lavoro senza sosta. Il puzzle dell’odio di quella notte si va ricostruendo

 

Pompeo presenta l’esposto

Il presidente della Provincia si rivolge a Procura, Prefettura e Corte dei Conti. Il tema è quello della mancanza di risorse e della difficoltà a gestire i servizi assegnati all’ente

 

Pd, un partito per pochi intimi

Cassino. Entro domenica va consultato il circolo per il congresso: il tempo stringe e i mille iscritti rischiano di non votare Stasera riunione solo con i capicorrente. E ancora non si conosce l’anagrafe dei tesserati che andava certificata entro il 6 marzo

 

Maggioranza in tilt. Consiglieri verso la rottura

Fiuggi

 

Dopo il… sorpasso il Frosinone guarda avanti

Centrata con il successo di Ferrara la conquista del primo posto da ieri i canarini hanno cominciato a preparare la gara di venerdì a Cesena

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Filiberto Passananti)

Branco violento, nove indagati
Alatri. Morte di Emanuele Morganti, incessanti interrogatori per risalire ai colpevoli. Ora dopo ora si va delineando tutta la dinamica dell’aggressione al ventenne di Tecchiena

SINTESI E’ stata una giornata di intenso lavoro, quella di ieri, per ricostruire il puzzle intorno alla morte di Emanuele Morganti. Gli investigatori hanno minuziosamente raccolto ogni indizio per giungere all’identificazione dei responsabili dell’assurda vicenda. Le attenzioni si sono concentrate su un gruppo di nove persone. Indetta per oggi una riunione in Prefettura del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

 

Vertenza Frusinate, incontro con il Governo

parlamentari del territorio interesseranno del caso il sottosegretario Bobba

 

Gestione rifiuti. In arrivo l’Ato Unico

Regione Lazio. In dirittura d’arrivo la nuova normativa regionale. Il nuovo Ambito però non sarà come quello di Acea. E impedirà il passaggio dei rifiuti da una provincia all’altra.

 

Un truffatore è stato arrestato dai Carabinieri

Aquino

 

Opere pubbliche ora lo scontro si infiamma

Sora

 

Testa al Cesena, il Frosinone sogna la fuga

Dopo la vittoria di Ferrara squadra subito al lavoro in vista del prossimo impegno. Entusiasmo alle stelle in casa dei giallazzurri dopo lo splendido successo contro la Spal

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Alatri in piazza per Emanuele
Oggi lutto cittadino e doppia manifestazione: una stasera a Tecchiena dove viveva la vittima e l’altra domani in centro. Appello del sindaco Morini: «La città non deve essere omertosa»

SINTESI
Due fermi per l’omicidio di Emanuele Morganti. E Alatri si interroga sull’inquietante alleanza tra la malavita albanese e quella locale dedita allo spaccio della droga. Il Sindaco e la Giunta hanno deciso di dimostrare che la città c’è e vuole farsi sentire, decretando per oggi una giornata di lutto cittadino con bandiere a mezz’asta e lanciando la manifestazione pacifica di domani, mercoledì, nel centro storico con l’adesione anche di associazioni, parrocchie e istituzioni. Nella serata di ieri, tuttavia, è arrivata la notizia di una seconda fiaccolata organizzata da amici e parenti di Emanuele. Ieri sopralluogo del Procuratore capo di Frosinone, De Falco, nella piazzetta teatro del massacro.

 

Pitbull assale il suo cane, lo accoltella

L’uomo stava portando a passeggio il suo «dogo argentino» che è stato improvvisamente aggredito. Rischia una denuncia. A Monte San Giovanni Campano i volontari di «Fare verde» salvano un meticcio e denunciano il proprietario ai carabinieri

 

Venti di crisi in Comune. Domani faccia a faccia decisivo con il sindaco

I quattro consiglieri dissidenti: «Sono venuti meno la condivisione, la trasparenza e la partecipazione»

 

Frana di via Lungoliri, al via i lavori di risanamento

Pontecorvo. Intervento finanziato dalla Regione

 

Il prof non paga. Il falegname toglie porte e finestre

Da tre giorni, il prof. Claudio Campadello, un ciociaro di 53 anni, titolare di una cattedra al conservatorio di Pesaro, dorme all’aria aperta. La motivazione? Il falegname che gli aveva montato le porte e le finestre del suo casolare ubicato a Pofi si è portato via tutto quello che aveva realizzato in quella casa. Infissi compresi.

 

Frosinone superstar, tifosi alle stelle

Adesso è Frosinone-mania. In città e in provincia. Tanto entusiasmo tra i tifosi e richieste per i biglietti della trasferta di Cesena e per la sfida interna con l’Avellino.

 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Sequestrato per sette giorni
Il caso Esposito. L’autopsia: nessun evidente segno di violenza. L’anziano legato e
I carabinieri stringevano il cerchio sui possibili rifugi quando è stato trovato il cadavere. Spunta la figura di un uomo

SINTESI
Un vero e proprio sequestro di persona dietro la sparizione di Umberto Esposito e quando il cadavere dell’ anziano sarto è stato trovato nella periferia di Terracina i carabinieri stavano stringendo il cerchio sui possibili rifugi. Gli investigatori dell’ Arma ora indagano per risalire ai sequestratori, ma anche per individuare il movente, legato probabilmente agli affari, torbidi, nei quali l’ ottantunenne si era infilato. Intanto l’ esito dell’ autopsia sembra suggerire che la morte sia sopraggiunta per un malore e quindi abbia rovinato i piani dei rapitori. Sul cadavere infatti non sono stati trovati segni di violenza e lo spago, annodato intorno a mani e piedi, potrebbe essere stato utilizzato per facilitare il trasporto

 

Si ribalta con l’auto e muore

Anzio Il 18enne Carlo Sannino ha perso la vita in un incidente stradale sulla Nettunense. Frequentava l’istituto «San Benedetto» di Latina, un suo amico è in prognosi riservata

 

Uccisa in casa, il figlio a giudizio

Aprilia Omicidio in via Selciatella, Rosa Grossi massacrata a mani nude e lasciata agonizzante in un lago di sangue. Il Gup ha negato il rito abbreviato, Giovanni Zanoli in aula il 6 giugno. Fu lui a lanciare l’allarme

 

Latina calcio di corsa verso l’asta

Giudiziaria. Entro la fine di aprile la gara pubblica per la vendita del titolo

 
 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

Montepaschi, caccia all’ombra
Le carte Ecco i veleni della guerra segreta tra pm e difesa sulla morte di Rossi. Si cerca la persona che si intravede in un video. E spunta il giallo dei monitor

 

Alatri, è rappresaglia. Pestati due indagati
Il branco assassino ha le ore contate. Nove gli indagati per il pestaggio di Emanuele Morganti, il ventenne di Alatri morto dopo due giorni di agonia. A incastrare gli aggressori le telecamere del Comune, che ne hanno ripreso la fuga. Due di loro sono stati picchiati dagli amici della vittima in una spedizione punitiva. La zia del ragazzo: «Sono bestie, devono soffrire».

 

Chi si firma è perduto
Dopo polizze, arresti e giunta nel caos nuova tegola sulla Raggi: «Liste irregolari»

 
 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Costretti a pagare i ladri
Chi reagisce alle rapine e spara finisce rovinato dalle richieste di risarcimento. E le famiglie dei delinquenti si arricchiscono

 

Uccide a martellate i due figli. Il raptus che ha armato il padre

Choc a Trento. Un padre ha ucciso a martellate i propri figli di 2 e 4 anni, poi si è suicidato gettandosi in un dirupo. A scoprire i corpi dei bimbi è stata la madre di ritorno a casa. Salva l’altra figlia, una 13enne che era in gita scolastica. Oscuri i motivi della strage: forse l’uomo, un consulente finanziario, aveva problemi economici. Lo psichiatra Meluzzi: «Mano armata dal “raptus del malinconico”»

 

 

verita

La Verità
(direttore Maurizio Belpietro)

Graduatorie falsate, favoriti gli immigrati
Per i parametri Isee sulla ricchezza, che danno accesso alle agevolazioni, i Caf dei sindacati accettano dagli stranieri l’autocertificazione vietata invece dalla legge. E penalizzano gli italiani

 

L’Inps nasconde la verità sulle pensioni
Malgrado le promesse, nessuna spiegazione su come far valere il diritto di aumentarsi l’assegno

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright