E’ la stampa, bellezza (i titoli di giovedì 22 VI 2017)

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina giovedì 22 giugno 2017

 

 

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Acqua, ora la città si scatena
Cassino. Comitati e attivisti invadono il Consiglio comunale chiedendo a D’Alessandro rassicurazioni sul futuro… idrico. Le risposte del sindaco non convincono: urla e tensioni alle stelle dei manifestanti. E la politica si rinfaccia le responsabilità

SINOSSI
L’acqua brucia come benzina e infiamma il Consiglio comunale. Tanti cittadini ieri si sono recati in sala Di Biasio per sapere dal sindaco cosa succederà dal primo luglio, quando il servizio sarà gestito da Acea. Il punto non era all’odg ma vista la nutrita presenza di manifestanti, non si è potuto fare a meno di discuterne. La relazione del sindaco è stata però interrotta dalle urla del pubblico. Solo l’intervento delle forze dell’ordine ha impedito che la situazione degenerasse. Mentre in aula l’amministrazione e l’ex maggioranza giocavano allo scarico di responsabilità.

 

Maxi debito, la svolta
Università di Cassino. Il cerchio si stringe su 14 persone. L’inchiesta è davvero alle battute finali. Abuso d’ufficio, falso in bilancio e omesso pagamento dei contributi tra i reati ipotizzati

 

Va a partorire e trova chiuso

Sora. Arriva in ospedale per dare alla luce il suo terzo figlio ma non c’è un ginecologo che possa assisterla. La donna è costretta a raggiungere il “Fabrizio Spaziani” di Frosinone. Al SS. Trinità soltanto casi “limite”

 

La siccità inaridisce l’economia

Frosinone. L’emergenza Solo 391 i millimetri di pioggia caduti nei primi sei mesi dell’anno: la provincia in forte sofferenza. Disservizi per i cittadini, laghi e fiumi a secco. A rischio è anche la produzione agricola che ha già perso il 40%

 

Forza Italia aspetta Berlusconi

Politica. Al vertice di Fiuggi di sabato potrebbe esserci la sorpresa dell’arrivo del fondatore e leader degli “azzurri”. Il sindaco Nicola Ottaviani illustrerà il progetto Solidiamo ai parlamentari e ai consiglieri regionali del partito

 

Il Frosinone è interessato a Beghetto

Calciomercato. Nel mirino del club canarino il giocatore di proprietà del Genoa. Da gennaio in forza al Grifone dopo aver vestito la maglia della Spal

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Dario Facci)

Aeroporto, assolto Scalia
Gli altri ex presidenti, Picano e D’Amico, rinviati a giudizio per peculato. La sentenza emessa con rito abbreviato Archiviate le accuse a carico del Dg Minotti.

SINOSSI
Il Gup del Tribunale di Frosinone, Antonello Bracaglia Morante, ha assolto ieri il senatore Francesco Scalia dall’accusa di peculato formulata dalla Procura della repubblica del capoluogo in merito alla gestione della società Aeroporto di Frosinone di cui Scalia era stato presidente fino al 2009. Lo stesso giudice ha disposto il rinvio a giudizio per gli altri due ex presidenti dell’Adf, Gabriele Picano e Giacomo D’Amico. Accuse archiviate per l’ex direttore generale, Alessandro Minotti.

 

Tifosi scagionati dopo undici anni

Frosinone. Erano accusati di atti di vandalismo dopo la trasferta di Grosseto

 

Tassa sui rifiuti Iannarilli teme errori nelle tariffe

Alatri. In un video il consigliere spiega il predissesto finanziario

 

Inchiesta sul ‘buco’ milionario all’Università di Cassino: sono dieci gli indagati

Alle battute finali le indagini della Guardia di Finanza e della Procura della Repubblica

 

Litigano per un parcheggio. Vittime due coniugi anziani

Sora. Padre e figlio denunciati

 

Calcio. Serie B. Frosinone adesso pensa al forte esterno Beghetto
Basket. telenovela chiusa. Ferentino, manca solo la firma per la cessione al Cagliari

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Aeroporto, assolto Scalia
Spese per l’opera mai realizzata: cade l’accusa di peculato nei confronti del senatore Pd giudicato con l’abbreviato. A processo D’Amico e Picano che hanno scelto il rito ordinario

SINOSSI
Assolto perché il fatto non costituisce reato. Cade l’accusa di peculato nei confronti del senatore del Pd, Francesco Scalia, nel procedimento penale relativo alle spese sostenute dalla società Aeroporto di Frosinone spa per l’opera mai realizzata. La decisione è stata presa ieri dal Gup Bracaglia Morante che aveva accolto la richiesta dell’ex presidente della Provincia di essere giudicato con rito abbreviato. Diversa sorte per gli altri due indagati, Giacomo D’Amico e Gabriele Picano, che hanno scelto il rito ordinario e ieri sono stati rinviati a giudizio.

 

Acquedotto, in Consiglio la rabbia dei cittadini

Seduta consiliare difficile ieri sera per il sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, che ha dovuto far fronte ai cittadini infuriati (nella foto) per il passaggio dell’acquedotto comunale al gestore idrico privato dal prossimo primo luglio e per l’aumento del canone di depurazione.

 

Raccolta rifiuti: via la Sangalli arriva la De Vizia

Frosinone. Decisione del Consiglio di Stato. La società di Monza priva del «requisito di moralità»

 

Folletti rigenerati, indaga la Finanza

I noti aspirapolveri tedeschi riparati con pezzi commerciali venduti per originali: una trentina di commercianti nel mirino. Gli accertamenti dopo la denuncia della casa madre. Intanto però un ambulante di Veroli è stato assolto dall’accusa di frode

 

Maturità, gli studenti ciociari puntano su ecologia e progresso

Ieri la prima prova d’italiano: i ragazzi hanno scelto soprattutto saggi e articoli. Spunta la citazione all’Abbazia di Montecassino

 

Cessione di Dionisi, incrocio con Coda

Se bomber Dionisi dovesse essere ceduto dal club giallazzurro al Benevento, al suo posto in Ciociaria, via sannita, potrebbe arrivare l’attaccante Massimo Coda, 28 anni

 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

La discarica ad Aprilia non si farà
Ambiente. La decisione era stata sospesa a fine 2016. Ieri l’assessore Buschini rispondendo alle interrogazioni ha confermato. L’annuncio in Consiglio regionale: il parere dei tecnici della Conferenza dei servizi è negativo. Progetto bocciato

SINOSSI
Gli atti ufficiali arriveranno in queste ore, ma già da ieri, dopo la conferma dell’assessore Buschini in Consiglio regionale, il fronte del «no» alla discarica controllata per rifiuti non pericolosi che la società Paguro voleva realizzare a La Gogna, alle porte di Aprilia, può tirare un sospiro di sollievo ed esultare. I tecnici della Conferenza dei servizi chiamata ad esprimersi sull’impatto ambientale del progetto hanno dato parere negativo dopo lo stop sulla valutazione arrivato a sorpresa a fine 2016. La discarica non si farà, almeno in quell’area in cui, peraltro, oltre a corsi d’acqua, oltre alla vicinanza ad un centro che conta quasi 4mila abitanti, da vent’anni sono stati interrati rifiuti pericolosi.

 

Condanna a otto anni per l’incidente

Il dramma nel febbraio del 2016 sulla Pontina a Latina. La vittima era Rocco D’Antona. L’imputato era sotto l’effetto di cannabinoidi, nell’impatto è rimasto gravemente ferito anche suo figlio

 

Bandiera blu, troppe lacune

Marina. Entro fine mese il Comune deve provvedere a tutte le carenze, ma è in ritardo. Bene differenziata e salvataggio, si rischiano sanzioni per gli altri criteri non rispettati

 

 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

Ecco i 30 «blindati» da Berlusconi
La lista segreta del Cavaliere con i big dal seggio assicurato. Porte chiuse ai centristi di ritorno. Via libera a civici e «locali»

 

«La mia vita è insopporabile, scusatemi»
L’ultima lettera choc di Prato prima del suicidio in una cella del carcere di Velletri

 

I «depistaggi» Rai sulla strage di Ustica
L’incredibile palinsesto accusatorio

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Berlusconi lancia la sfida
Obiettivo ballottaggi. Il Cavaliere protagonista: «Con me Forza Italia al 30%. M5s è pericoloso. Mai pensato di governare con Renzi»

 

Un europeo su 2: basta islamici. E lo ius soli ci farà saltare i conti
Secondo un sondaggio inglese condotto in dieci Paesi Ue il 56% vuole fermare l’immigrazione dai Paesi islamici, il 55% ritiene l’islam inconciliabile con lo stile di vita europeo. Ed è scontro sui costi dello ius soli. Chi lo sostiene dovrebbe spiegare che «non è un pasto gratis». Ai nuovi italiani bisognerà garantire una serie di agevolazioni, dall’invalidità civile alla pensione sociale, dal bonus bebè (anche senza permesso di soggiorno) al reddito di inclusione. Così i conti pubblici rischiano di saltare.

 

Se lo stalker paga, non va in galera
E ieri nel teramano oncologa sgozzata dal suo persecutore all’ospedale

 

 

La Verità
(direttore Maurizio Belpietro)


Sparito mezzo milione di italiani. Il progetto integrazione di Minniti è una bomba: assicura lavoro, casa, ricongiungimenti familiari, persino corsi di lingue. Richiamerà ancora più stranieri. E indurrà altri connazionali alla fuga

 

Zitti zitti, è cambiata la maggioranza
Il governo perde il sostegno di Mdp e raccatta voti da Fi, ma tutti fanno finta di nulla

 

Ieri ho rifatto la maturità. Ve la racconto
Lo scrittore Andrea Vitali si cimenta nella prova di italiano

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright