Andrea Casu

E nella notte il Pd delibera: primarie per Roma

Nella notte, dopo tre ore di discussione, il centrosinistra dà il via libera alle Primarie per scegliere il candidato sindaco di Roma. Ma senza entusiasmo. E con l’incognita dei troppi assenti di peso al tavolo. Si vota il 20 giugno

‘Fuori… de Ciocca’, ma la Lega fa meglio: ‘Imbecille’

Di fronte al Covid «Vale più un magazziniere lombardo di un ministeriale romano». La delirante dichiarazione fatta dall’europarlamentare leghista Angelo Ciocca scatena l’immediata reazione del deputato Francesco Zicchieri. Che investe della questione Matteo Salvini. Ottenendo la sconfessione piena e immediata

Calenda, il grande gelo dopo la candidatura

Lo scontro a distanza tra Carlo Calenda ed il Pd. Prosegue anche dopo l’annuncio della candidatura a sindaco di Roma. La strategia dettata dai sondaggi. Andare nelle periferie. E parlare agli elettori Dem. Che sono ancora senza un candidato. Lo scambio di colpi durato tutta la giornata. E l’affondo finale

Calenda, amore e stizza sulla via per il centrosinistra unito

La candidatura a sindaco dell’ex ministro darebbe una prospettiva diversa all’ipotesi di rimettere in piedi una coalizione con un centro forte. Ma deve partire dalla corsa al Campidoglio, con il Pd che deve prendere atto dei tanti no ricevuti. A cominciare da David Sassoli.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright