Anselmo Rotondo

Il grande assedio a Forza Italia in Ciociaria

Tajani e Fazzone continuano a sottovalutare la situazione. Dopo le tante fuoriuscite si profila l’ennesima emorragia: Gianluca Quadrini andrà nella Lega. Non da solo. Mario Abbruzzese tesse la tela di Cambiamo per fare shopping tra gli “azzurri”. In questo modo il partito di Berlusconi non potrà mai più pensare di eleggere parlamentari e consiglieri regionali in Ciociaria.

Centrodestra, non sono i tempi della chiarezza

La coalizione resta maggioritaria in Ciociaria, ma sul piano della rappresentanza non c’è chiarezza. Tranne che in Fratelli d’Italia. Troppi tre sub commissari in Forza Italia, ne serve uno solo. In attesa del congresso che continua a slittare. Nella Lega molteplici galassie. Meglio gli anni in cui si sapeva chi comandava nei partiti. E si vinceva a mani basse.

Nessuno scrive a Quadrini. E neppure a Chiusaroli

Il blitz per la presidenza della Comunità Montana è avvenuto senza dichiarazioni di congratulazioni o di solidarietà. Segno che nel Partito si vuole far capire soltanto chi è che comanda. Ma adesso la lista dei fuoriusciti è destinata ad allungarsi. Un problema per i voti e per il peso specifico.

A chi converrebbe il rinvio delle comunali ad ottobre

In provincia di Frosinone il centrodestra avrebbe più tempo per provare a trovare una sintesi che non arriva. Ma ad una condizione: Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia dovrebbero iniziare a parlarsi davvero. Nel Pd ad un bivio vero è il segretario Luca Fantini: impossibile pacificare le correnti.

Nella Lega di… Corsi: ora sono 5 i sindaci del Carroccio

Anche il sindaco di Sgurgola Antonio Corsi aderisce alla Lega. Un’operazione firmata dal coordinatore provinciale Ottaviani. Alle spalle del quale si muove una task force con Zicchieri e Carnevale che conduce una moral suasion, portabdo verso il carroccio l’ala moderata rimasta senza riferimenti politici

E’ una Lega a traino “sud”. Della provincia di Frosinone

Nessuna altra forza politica ha una rappresentanza tale sul cassinate. La deputata Francesca Gerardi, il consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli e il sindaco di Pontecorvo Anselmo Rotondo possono costituire un punto di riferimento per una strategia politica finalmente attenta ad un territorio strategico. E non devono neppure andare d’accordo per forza.