Enrica Segneri

Conte e Bianchi a Frosinone: «No al voto disgiunto»

In giro per il Capoluogo ciociaro con Giuseppe Conte e Donatella Bianchi a tre giorni dalle Elezioni Regionali 2023. Il presidente del M5S non le manda a dire: «Non abbiamo accettato l’accozzaglia, il giorno dopo si governa». La doppia proposta della candidata presidente: superbonus e reddito di cittadinanza in Regione. Era già stata all’ex discarica di via Le Lame: «Un affronto all’umanità, serve impiantistica innovativa»

Regionali: nel M5S Marcelli resiste a Segneri. Ciolfi dilaga

I risultati delle votazioni sulla piattaforma SkyVote. L’elenco dei candidati alle Regionali nel M5S nella provincia di Frosinone. L’effetto tagliola per via dell’alternanza uomo / donna. Marcelli capolista, resiste all’assalto dell’ex onorevole Segneri. In provincia di Latina stravince Maria Grazia Ciolfi

Frusone con Di Maio, Segneri e Fontana con Conte. Nulla cambia in Regione

Il Movimento 5 Stelle si scinde. Le parole di Luigi Di Maio questa sera al Bristol. Con lui anche il deputato Luca Frusone ed una sessantina di parlamentari. Non ci sono né Ilaria Fontana né Enrica Segneri. per la quale “Meglio sarebbe stato se lo avessero fatto prima”. Nessuno scossone in Regione Lazio. Marcelli: “Fino ad oggi il Gruppo era compatto”

I grandi elettori non toccano palla alle Comunali

I parlamentari eletti nel territorio, che da oggi votano per scegliere il presidente della Repubblica, a Frosinone non stanno toccando palla. Nel 2014 Francesco Scalia portò Antonio Pompeo alla presidenza della Provincia. Oggi non si vede chi potrebbe fare una simile operazione.

Di Maio ed i fantasmi a Cinque Stelle in Ciociaria

Il ministro degli Esteri ha messo a nudo i limiti del M5S sui territori. Nonostante tre parlamentari e un consigliere regionale, nessuno è andato a Fiuggi. “So benissimo che non siamo radicati. Tutti siamo stati eletti grazie a Casaleggio e Grillo. Ora stiamo cambiando le cose”

Conte capo: chi sale e chi scende nei Cinque Stelle

Ilaria Fontana nell’Olimpo dei fedelissimi con Vito Crimi, Loreto Marcelli sale con Roberta Lombardi, Enrica Segneri resta nel gruppone dei parlamentari. Mentre Luca Frusone rischia l’espulsione per il no alla riforma Cartabia. Ma è a livello nazionale che Conte farà partire la rivoluzione: tutti i pasdaran dell’avvocato.

Coraggio e strategia, il potere è rosa

Sara Battisti vicesegretario regionale del Pd, Sarah Grieco portavoce delle Democratiche, ma anche la porta sbattuta da Alessandra Sardellitti e l’abile passo indietro di Maria Paola D’Orazio. Nella politica locale e regionale domina il fattore rosa. Da mesi. Pensiamo a Lombardi, Corrado, Colosimo. Ma soprattutto a Ilaria Fontana sottosegretario.

Pd e M5S, dopo Sora ultima fermata

In Italia il fronte anti Destra si sta sfaldando clamorosamente. Le divisioni pentastellate e i ritardi dei Dem stanno minando la possibilità di un’alleanza vera. E anche in Ciociaria i segnali che arrivano (Sora) vanno nella direzione dell’ognuno per conto proprio. Una mediazione potrebbero cercarla i big. Se però trovano il coraggio.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright