Gianfranco Pizzutelli

Frosinone, quelli che già si stanno muovendo

Non è vero che per le comunali si comincerà a lavorare a gennaio-febbraio. In diversi sono già attivissimi: da Mauro Vicano a Fabio Tagliaferri, da Piacentini-Magliocchetti a Gagliardi-Tucci. Ma anche Angelo e Stefano Pizzutelli, Antonio Scaccia, Gianfranco Pizzutelli. Retroscena e strategie.

La candidatura a sindaco e le verità scomode

Il centrodestra a Frosinone deve sciogliere diversi nodi, ma anche prendere atto che pezzi di maggioranza (Polo Civico, Tucci, Gagliardi) si stanno spostando. Soprattutto però bisognerà capire se alla fine i possibili candidati sosterranno… l’altro. E’ su questo che sta lavorando Nicola Ottaviani. Gli scenari.

Centrosinistra, nel cognome della rimonta

Angelo Pizzutelli è il potentissimo capogruppo del Pd, Stefano Pizzutelli uno che è meglio avere dalla propria parte, Gianfranco Pizzutelli quello che può fare la differenza. A Frosinone il centrosinistra non può che ripartire da un cognome pesantissimo sul piano politico. E perfino della storia della città. Ecco come.

Frosinone, lo strano caso dell’assessore Fabio Tagliaferri

Fratelli d’Italia lo vedrebbe benissimo come candidato sindaco (anche di bandiera). Lui potrebbe esserci rimasto male per il poco spazio che il sindaco Nicola Ottaviani gli ha riservato all’inaugurazione della piscina ex Enal. Ma il condizionale è d’obbligo. Un gioco di voci e di indiscrezioni non confermate che non contribuisce a fare chiarezza. Inoltre Fabio Tagliaferri è ancora un assessore del Polo Civico.

Da Ipab ad Asp: un’altra fusione per puntare all’eccellenza

Nel Lazio le 59 Istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza rappresentano il passato. Sono state assorbite da 12 Aziende di servizi alla persona e 8 associazioni e fondazioni. Per rendere più efficiente il sistema socioassistenziale e sociosanitario. Anche in provincia di Frosinone

Perché Ottaviani vuole vincere al ballottaggio

L’obiettivo del sindaco è quello di trascinare il centrodestra al terzo successo consecutivo nel capoluogo, ma al secondo turno. In questo modo ridimensionerebbe gli alleati. Intanto a Sora la coalizione non trova la quadra.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright