Tranquillo avvocà, è solo una coincidenza (di F.Ducato)

Franco Ducato

Conte del Piglio (ma non) in Purezza

di Franco DUCATO
Conte del Piglio
(ma non) in Purezza

 

 

Tu poi vallo a spiegare che si tratta di una coincidenza…

Tre giorni fa ad Anagni, nel corso della solita conversazione in chat interna alla maggioranza, i rapporti tra il sindaco Fausto Bassetta ed il consigliere Alberto Floridi si guastano. Colpa della decisione di far partire dal 16 giugno i nuovi orari per la Ztl nel periodo estivo. Vicenda che in città somiglia all’alta tensione; chi la tocca muore (metaforicamente, è chiaro).

Floridi contesta al sindaco il fatto che la decisione sia stata di fatto presa senza avvertire nessuno. «Alla faccia della volontà di condividere ogni cosa tra di noi!» è il tono della replica piccata del consigliere de L’AltrAnagni, già da tempo piuttosto critico nei confronti della sua stessa maggioranza, tanto da mandare agli atti nel corso dell’approvazione del bilancio una dichiarazione di voto a favore, ma con parecchi distinguo.

La polemica si ferma lì (o meglio: prosegue in chat privata tra il primo cittadino e lo stesso Floridi).

Però, proprio il giorno dopo, la giunta Bassetta delibera lo spostamento degli uffici dell’anagrafe. Che da adesso in poi saranno allocati in stanze del palazzo comunale. Di proprietà pubblica. E che, prima di allora, per anni erano stati ospitati da locali privati. Di proprietà di chi? Dell’avvocato Floridi.

Inutile dire che la decisione dello spostamento era stata presa da tempo. E che la delibera è servita solo a ratificare tale decisione.

Ma comunque

Ora chi glielo dice (a Floridi) che si tratta solo di un caso?

 

 

Leggi tutti gli articoli del Conte del Piglio (ma non) in Purezza

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright