Addio a Fiuggi, la tre giorni di Tajani si sposta a Viterbo

Foto: © Imagoeconomica, Daina Le Lardic

L’ex presidente del Parlamento europeo motiva la scelta con la fase di rinnovamento del Palazzo della Fonte. In realtà la Ciociaria non è più la sua roccaforte e il punto di riferimento tra i fedelissimi è Francesco Battistoni. Ma gli “azzurri” ci saranno ancora a settembre?

La tradizionale tre giorni di Forza Italia di settembre, da Fiuggi si sposta a Viterbo. Sarà l’occasione per capire chi davvero è rimasto nel Partito. Lo ha annunciato direttamente Antonio Tajani in una lettera ai simpatizzanti. La tre giorni dal titolo “L’Italia e l’Europa che vogliamo” quest’anno si terrà presso le Hotel Salus Terme dal 20 al 22 settembre.

Nella lettera Tajani spiega così la scelta di Viterbo: “La location di Fiuggi, che per 5 anni ha ospitato questo evento, è in fase di rinnovamento, per questo ho scelto una nuova cornice, ma non in maniera casuale: ho deciso di passare dalla Ciociaria alla Tuscia per spostare l’attenzione su un territorio ricco di bellezze, ma da troppo tempo abbandonato a sé stesso, come metafora del nostro Paese, allo stesso modo pieno di risorse, ma le cui potenzialità non vengono adeguatamente supportate”.

Ma è davvero soltanto perché il Palazzo della Fonte è in fase di rinnovamento che si è scelto di andare a Viterbo? Fiuggi è stato anche il cuore di quella Ciociaria che per decenni ha costituito il granaio di voti per Antonio Tajani. Solo che in Ciociaria con lui sono rimasti in pochissimi, a parte il fedelissimo Beppe Incocciati e la pasionaria Ombretta Ceccarelli. Gli altri sono andati via tutti: Antonello Iannarilli e Alfredo Pallone, Mario Abbruzzese e Pasquale Ciacciarelli, Nicola Ottaviani e Adriano Piacentini.

Da tempo la Ciociaria non è più la roccaforte di Tajani e probabilmente questo ha pesato. Di Viterbo è uno dei pochissimi fedelissimi rimasti con Tajani: Francesco Battistoni. Forse la scelta si spiega anche così.

A poche ore dallo strappo annunciato di Giovanni Toti, l’abdicazione di Fiuggi come sede per la tre giorni dell’ex presidente del Parlamento europeo lascia il segno. In provincia di Frosinone Forza Italia rischia l’estinzione, soprattutto se Claudio Fazzone e Gianluca Quadrini non resteranno nel partito.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright