Gli scricchiolii che non impensieriscono il sindaco (di F.Ducato)

Franco Ducato

Conte del Piglio (ma non) in Purezza

di Franco DUCATO
Conte del Piglio
(ma non) in Purezza

 

 

Un’estate di sofferenza. A cui potrebbe far seguito un autunno tutto da vedere. Questa la situazione in cui sarebbe sul punto di trovarsi ad Anagni il sindaco Fausto Bassetta. Una previsione azzardata? Piuttosto un’analisi. Che parte da fatti specifici, alcune previsioni e qualche considerazione.

È un fatto che, nella maggioranza, tra il Pd e Progetto Anagni, le due principali forze della coalizione, non corra buon sangue. Quello che era nato come un accordo di tipo elettorale, e che in effetti ha portato al trionfo al primo turno, è diventato sempre più, col tempo, un rapporto stridente, fatto di sopportazione tra le parti.

Da una parte il Pd che ha sempre vissuto l’aumentato peso politico di Progetto Anagni come un rischio. Dall’altra, Progetto Anagni che ha, col tempo, reagito sempre peggio ai tentennamenti di un sindaco integerrimo ed esemplare per rettitudine, onestà , integrità. Ma non politico. E per questo portato a rinviare. Mentre ‘politica’ è decidere.

È un fatto che il principale ispiratore del gruppo di Progetto Anagni venga descritto come sempre più scontento dell’azione della maggioranza in cui ha investito tempo e risorse. Tanto che in alcuni incontri con il generale Guglielmo Rosatella, prima fedelissimo del sindaco e poi via via sempre più critico (un atteggiamento questo dovuto forse anche al ruolo di neo coordinatore comunale di Forza Italia), l’anima di Progetto Anagni ed il generale avrebbero di fatto trovato un comune denominatore nella reciproca insoddisfazione.

Troppo presto per parlare di crepe nella maggioranza. Ma gli scricchiolii ci sono. O Fausto Bassetta scopre la sua indole politica e recupera la situazione entro la fine dell’estate oppure deve mettere in bilancio il rischio di un epilogo traumatico della consiliatura nata nel maggio del 2014.

È un fatto che anche altri elementi, come quelli che fanno riferimento al gruppo Anagni Democratica (prima in minoranza poi in maggioranza), negli ultimi tempi sempre più spesso hanno iniziato a smarcarsi ed a sottolineare diversità e distinguo rispetto all’azione della maggioranza di cui pure fanno (ancora) parte.

A questo punto cosa potrebbe accadere?

A giudicare dalle indiscrezioni trapelate, almeno 3 dei 5 esponenti di Progetto Anagni sarebbero già pronti a staccare la spina al governo Bassetta. Uniti ai 4 della attuale minoranza, diventerebbero 7. Ma potrebbero salire ad 8 se, come già scritto qualche giorno fa (leggi qui ‘Capriccio, passione e seduzione politica’), il consigliere di Anagni Democratica De Luca decidesse alla fine di tornare all’opposizione.

Rimarrebbero 2 consiglieri da convincere. Ecco perché la stagione estiva, già calda di suo, potrebbe diventare ancora più calda con un’azione di logoramento tesa a picchiare sui punti critici dell’attività di governo. Che certo non mancano: sanità, lavoro, Ztl, Parco della Rimembranza, ex polveriera, per citarne solo alcuni.

Fausto Bassetta ha una forma mentis militare: non abbandonerà la posizione nemmeno dopo l’ultima cartuccia e la difenderà con la baionetta ed anche a mani nude, a graffi e morsi.

Ed in caso di tracollo?

A quel punto, per completare il cerchio dell’analisi, la situazione si spacchetterebbe; Progetto Anagni potrebbe sciogliersi, per marcare ancora di più la sua distanza con l’attuale azione di governo. Dalle sue forze più critiche verso l’attuale sindaco potrebbe nascere un polo civico con chi ci starebbe. Magari con un candidato a sindaco già molto noto in città per il suo ruolo istituzionale. Con l’incognita del Pd, intrappolato per ora nel gorgo della confusione interna che l’ha portato a perdere in poco tempo Cassino, Ceccano, Sora e tanti centri più piccoli. A quel punto andrebbe (quasi) da solo.

L’attuale opposizione potrebbe legarsi assieme ad altre forze extraconsiliari, come l’Idv. E con i grillini, come sempre, fuori a guardare.

Fantapolitica? Basta aspettare e vedere come andrà a finire.

 

§

Leggi tutti gli articoli del Conte del Piglio (ma non) in Purezza

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright