La guerra per la fascia: e ora Quadrini pretende pure il Gonfalone (a norma di Statuto)

Questa è la lettera che Gianluca Quadrini, capogruppo di Forza Italia, all’opposizione in Amministrazione Provinciale, non scriverà al Presidente della Provincia Antonio Pompeo.

 

 

All’onorevole avv. Antonio POMPEO
Presidente della Provincia di 

F R O S I N O N E 

 

 

Gentile Presidente,

ho appreso dal blog Alessioporcu.it che Ella ha ritenuto opportuno emanare una Direttiva finalizzata a regolamentare l’utilizzo della fascia azzurra che contraddistingue l’Ente Provincia. (leggi qui ‘Antonio Pompeo spoglia Gianluca Quadrini per punizione’).

 

Attraverso lo stesso organo di informazione ho avuto modo di venire a conoscenza della circostanza che tra i sei Articoli da Ella dettati al fine di impedirmi l’uso della suddetta fascia, ha scritto, tra le altre cose: “La fascia azzurra è il distintivo del presidente della Provincia“. E poi: “L’uso della fascia azzurra è strettamente riservato alla persona del Presidente della Provincia, il quale potrà farsi rappresentare con l’uso di tale distintivo dal Vice Presidente o da un Consigliere provinciale a seguito di espressa delega”.

 

La maliziosa interpretazione (come sempre quando si tratta di argomenti che riguardino la mia persona) che ne fornisce il direttore Alessio Porcu è che Ella abbia così voluto punirmi per avere indossato la fascia in occasione di cerimonie ufficiali alle quali il Presidente non era presente.

 

Respingo con forza la maliziosa interpretazione data da Alessioporcu.it. Si tratta, con chiarezza, di un tentativo d’inquinare i rapporti politici tra Maggioranza ed Opposizione di questa Provincia, che reciprocamente si legittimano e riconoscono.

 

Si tratta di un falso, soprattutto perché Ella è avvocato, oltre che Presidente della Provincia. E se non nella prima, certamente nella seconda veste, Ella sa benissimo che lo Statuto che regola la vita dell’Amministrazione Provinciale di Frosinone, all’Articolo 2 Comma 2 recita quanto segue:

 

Nelle cerimonie e nelle altre pubbliche ricorrenze, e ogni qual volta sia necessario rendere ufficiale la partecipazione dell’Ente a una particolare iniziativa, il Presidente o i consiglieri provinciali, rappresentano l’Ente indossando la fascia azzurra istituzionale con Stemma della provincia e della Repubblica Italiana ed il Presidente può disporre che venga esibito anche il gonfalone con lo stemma della Provincia.

 

Lo abbiamo scritto ed approvato noi il 16 gennaio 2015. Anche ad uno studente del primo anno appare chiaro che da nessuna parte sta scritto che il Presidente possa autorizzare o meno l’uso della fascia. Sta scritto che Nelle cerimonie i Consiglieri rappresentano l’Ente indossando la fascia. Punto.

 

Anzi no. Sta scritto che  il Presidente può disporre che venga esibito anche il gonfalone con lo stemma della Provincia.

 

Pertanto, se vuoi, alla prossima manifestazione nella quale indosserò la fascia azzurra, come previsto dallo Statuto, mandami anche il Gonfalone e sarò lieto di camminare un passo dietro di lui.

 

Sono certo, in ogni caso, che questa fantomatica Direttiva 66653 “Direttiva per un corretto ed appropriato utilizzo della fascia di rappresentanza“ sia una colossale balla. Anche perché hai ben chiaro l’enormità dei problemi che stringono la nostra Provincia: disoccupazione, scuole da manutenere, strade da asfaltare e rendere sicure, fabbriche da autorizzare alla produzione.

 

Non crederò mai che un Presidente della Provincia possa avere perso del tempo per una sciocchezza simile.

 

P.S. : per inviarmi il Gonfalone, fammi uno squillo è sarà mia cura farti trovare adeguato portatore aitante e di bella presenza.

 

* * *

Questa è la lettera che Gianluca Quadrini, capogruppo di Forza Italia, all’opposizione in Amministrazione Provinciale, non scriverà al Presidente della Provincia Antonio Pompeo.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright