I titoli dei giornali di giovedì 15 novembre 2018

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina giovedì 15 novembre 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina giovedì 15 novembre 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

*

*

*

Ciociaria Oggi K2
(direttore Alessandro Panigutti)

Una morte e troppi sospetti

Strangolagalli. Inchiesta sul decesso dell’imprenditrice Rita De Vellis travolta da un mezzo meccanico a Foggia. Ci sarebbero anomalie su cui gli inquirenti stanno indagando. Oggi il conferimento dell’incarico per l’autopsia.

 

Fagiolo, le scuse e il passo indietro

Dopo la bufera del “post ” sui tifosi l’esponente della Lega rimette il mandato di vicecoordinatore. In questo modo può evitare la sospensione. Ma arriva la risposta da Ceccano: con uno striscione

 

Ciak, si gira! Il solito teatrino

Cassino. Calma apparente e priorità dopo il ritiro delle dimissioni di D’Alessandro. Ma in realtà la guerra continua. La Lega passa all’opposizione: «Questo è un monocolore di FI, non più centrodestra». A Carlo restano 12 apostoli.

 

Saluto romano, polemiche 3.0

Il sindaco di San Giorgio immortalato durante la processione con il braccio destro alzato: accuse e reazioni. Della Rosa replica: «Ieri ero “il compagno Modesto”, oggi sono “il fascista Modesto”: ogni giorno una nuova veste!»

 

Non soltanto mobilità

Lunedì la manifestazione al ministero del lavoro a Roma organizzata dai sindacati. I nodi: proroga, pagamenti e politiche attive. Ma anche certezze sul piano di recupero occupazionale.

 

Il Frosinone fa le prove con il Perugia

In seguito alla sosta del campionato di Serie A il Frosinone ha ufficializzato una interessante amichevole. L’incontro si giocherà (ore 15) a porte chiuse allo stadio “S t i r p e”.

 

*

 


(direttore Stefano Di Scanno)

Gioco di potere

Prima le grida, poi la chiamata al 118, infine le dimissioni: una settimana fa sembrava irreparabile e gravissima la rottura nella maggioranza cassinate. Invece ieri il sindaco D’Alessandro ha voluto “spiegare” che non è successo alcunché e che non cambia niente. Si va avanti anche facendo finta che il tentativo di sfiduciarlo non ci sia stato.

 

Pulizie negli istituti. Il Tar estromette la coop e salva mille lavoratori

Il Tar di Latina si è pronunciato contro la cooperativa Ma.Ca e, con sentenza dell’8 novembre 2018, ha affermato che la società deve essere esclusa dalle prossime assegnazioni dell’appalto tempora- neo nel lotto 5 delle province di Frosinone e Latina che interessa mille lavoratori.

 

Malasanità, due casi tra Frosinone ed Alatri

20 sanitari indagati.

 

«Tantisaluti romani e… non me ne pento»

Modesto della Rosa ieri ha fatto scandalo su Repubblica. L’Intervista.

 

Strisce blu, arrivano i grattini

I ticket sono stati consegnati ieri a circa quaranta esercenti cassinati ma saranno attivi solo a partire dal 22 novembre, dopo la chiusura del bando.

 

Frosinone, sabato amichevole a porte chiuse con il Perugia

A Ferentino prosegue la preparazione dei giallazzurri in vista della ripresa del campionato che li vedrà protagonisti a San Siro contro l’Inter di Spalletti.

 

*

 

Messaggero K2(direttore Luciano D’Arpino)

Saluto fascista in processione

Bufera sul sindaco di >San Giorgio a Liri Modesto Della Rosa: «Ho risposto a dei ragazzi». La rabbia dei partigiani. S’infiamma il clima politico dopo la revoca di due assessori

 

Stuprata e uccisa a San Lorenzo, il ghanese: «Stavo a Frosinone»

L’omicidio di Desirée

 

Scopre i ladri in casa, nella fuga lo minacciano

Sant’Elia Fiumerapido. Momenti di paura nel Cassinate. In due hanno tentato un furto in casa ma c’era il proprietario.

 

Il sindaco torna alla guida, ma è divorzio con la Lega

Cassino. Carlo Maria D’Alessandro ha revocato le dimissioni rassegnate la settimana scorsa.

 

Frosinone, test anti Inter con il Perugia

L’amichevole sabato allo Stirpe ma a porte chiuse

 

*

 

Latina Oggi K2(direttore Alessandro Panigutti)

Corden Pharma, si teme la chiusura

Il caso Nella serata odierna sindacati e azienda si incontreranno al ministero del Lavoro davanti al sottosegretario Durigo. I lavoratori hanno confessato ieri ai sindaci che sono andati a trovarli che hanno paura per il futuro dello stabilimento.

 

Più telecamere per la sicurezza

Il progetto Salvini ha firmato il decreto che stanzia 37 milioni, due dei quali destinati al territorio pontino. Il ministero dell’Interno finanzia nuovi impianti di videosorveglianza in 21 Comuni della provincia

 

Le mazzette di EcoCar

Gaeta. Chiusa l’inchiesta della Procura di Cassino legata alla gestione dei rifiuti: soldi in cambio di favori. Dodici indagati, tra loro ex amministratori.

 

*

 

(direttore Franco Bechis)

Asl e regione, promesse da marinario

Al De Lellis il secondo acceleratore lineare per malati oncologici doveva entrare in funzione due anni fa. E ancora niente.

 

*

 

(direttore Franco Bechis)

Ora la Meloni fa ballare Arena

Fratelli d’Itaia insiste con parole dure per un rimpasto di giunta dopo la fuga di un gruppetto nella Lega.

 

*

 

Il Tempo K2(direttore Gian Marco Chiocci)

L’annuncio più vecchio del mondo

La Raggi, come ogni sindaco, vara la tolleranza zero. «Squillo solo vestite, sarà vietato parlarci: il cliente beccato farà corsi di riabilitazione»

 

Avevano scherzato:il maxi-condono si fa

L’Aula respinge l’emendamento di Forza Italia per bloccare la sanatoria a Ischia. Ancora aria di purghe nei grillini.

 

*

 

(direttore Claudio Cerasa)

La rivolta del Dio Po

Le imprese furiose in Lombardia. I 30 mila a Torino. Gli artigiani in rivolta in Veneto. L’insofferenza a Genova contro il governo. Il nord di Salvini è il vero nemico del populismo salviniano: buona notizia.

 

La porta numero 10

A Londra inizia la terza vita di Theresa May che piega il governo ribelle al suo piano sulla Brexit.

 

*

 

(direttore Maurizio Belpietro)

Quando Renzi e Cottarelli facevano i No Tav

L’ex premier giudicava l’opera «peggio che dannosa: inutile». Mr Forbici firmò appelli al ministro. Delrio pregandolo di valutare costi e benefici. Adesso sparano sui grillini che dicono le stesse cose.

 

Il reddito di cittadinanza solo dopo luglio

La manovra spedita a Bruxelles rilancia il piano di vendita di edifici dello Stato, ma l’Ue la boccia. L’economista Fmi che ci bacchetta è quello che, secondo lo stesso Fmi, ha fatto disastri in Grecia.

 

*

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright