Cinque ciociari nella Direzione Nazionale Psi

Cinque ciociari nella Direzione nazionale del Psi. La votazione è avvenuta nel corso dei lavori del Consiglio nazionale, riunito questa mattina nella sala delle conferenze dell’Hotel Quirinale in via Nazionale 7 a Roma.

Il Consiglio Nazionale ha confermato negli incarichi il leader storico Gianfranco Schietroma, Coordinatore Nazionale del Partito; Vincenzo Iacovissi di Frosinone, Gianrico Ranaldi di Cassino, Giovanni De Donatis di Sora e Angelo Ruggiero di Frosinone, tutti nella Direzione Nazionale

La convocazione del Consiglio nazionale segue a stretto giro quella del congresso nazionale del Partito Socialista Italiano. Si è tenuto meno di un mese fa: ha confermato Riccardo Nencini segretario del Partito. Ma soprattutto ha tracciato la rotta politica del Psi.

Anche il Consiglio nazionale, allo stesso modo del Congresso, ha visto una larghissima maggioranza per Nencini. La direzione è quella che porta sempre più ad una collaborazione con il Pd di Matteo Renzi. Mentre resta ridotta ad una minoranza l’ala che fa riferimento a Bobo Craxi che invece guarda più a Pierluigi Bersani.

Gianfranco Schietroma è a tutti gli effetti il numero 2 del Psi nazionale. Vincenzo Iacovissi nei mesi scorsi aveva annunciato la sua candidatura a sindaco di Frosinone alla testa di uno schieramento Psi e di liste civiche. Poi, all’inizio dell’anno, il Partito ha deciso di contribuire alla semplificazione del quadro politico. Ed ha accettato la proposta di un ticket lanciata dal dottor Fabrizio Cristofari, candidato sindaco dal centrosinistra. Iacovissi ora è candidato ad essere il numero 2 nell’amministrazione del presidente dell’Ordine Provinciale dei Medici, in caso di elezione.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright