Il Giudizio Universale: Parma-Frosinone 2-1

Il Pagellone di Parma-Frosinone 2-1. Gli episodi chiave ed i protagonisti in positivo ed in negativo della gara

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Il Pagellone di Parma-Frosinone 2-1. Gli episodi chiave ed i protagonisti in positivo ed in negativo della gara. (leggi qui la cronaca: Per il Frosinone il Ko a Parma è di rigore)

Il migliore

Dal 19’ s.t. Moro

Luca Moro

Reduce dal debutto con l’Under 21, parte dalla panchina ed al suo posto c’è Mulattieri. Una scelta che alla resa dei conti non si rivelerà indovinata. Ma è puro vero che col senno di poi non si fa la storia.

Fatto sta che una volta in campo nella ripresa il Frosinone si scuote e mette paura al Parma. Accorcia le distanze con un inserimento ed un tocco da bomber di razza. Seconda rete in giallazzurro.

Se troverà la continuità, potrebbe diventare un attaccante di altissimo livello.

Voto: 7

Turati

Dopo 2 buoni interventi su Oosterwold e Vasquez, deve arrendersi sul rigore calciato molto bene da Tutino. Il Parma per 38’ non lo impegna. Nella ripresa stesso copione: soltanto un penalty di Man lo supera e stavolta va vicinissimo alla parata.  

Voto: 6

Sampirisi

Mario Sampirisi

Ottimo avvio per il terzino giallazzurro che alza molto il raggio d’azione costringendo così Tutino a rintuzzare all’indietro.

Il primo pericolo nasce proprio da una sua incursione: il tiro-cross non viene intercettato da Garritano sul secondo palo. Alla mezzora viene ammonito. Mostra una condizione fisica accettabile, gara sufficiente.

Voto: 6

Dal 41’ s.t. Bocic

In campo negli ultimi scampoli per cercare nuove soluzioni d’attacco.

Voto: s.v.  

Ravanelli

Con Lucioni si alterna nella marcatura del temuto Inglese, reduce da un filotto di 4 reti consecutive. Il centrale, confermato dopo il match col Palermo, è puntuale e determinato. Pericoloso in area avversaria: sul corner di Garritano svetta di testa e sfiora la traversa. Partita tutto sommato positiva a parte la sconfitta.

Voto: 6

Lucioni

Capitan Lucioni

Non fa troppi complimenti quando deve ringhiare su Inglese che si fa notare soltanto una volta e alla fine verrà neutralizzato. Il capitano guida la difesa con autorità e non si risparmia in una partita strana decisa da 2 rigori.

E soprattutto è l’ultimo ad arrendersi: al 6’ di recupero centra la traversa con un colpo di testa da attaccante di razza. Sarebbe stato il 2-2.  

Voto: 6,5

Frabotta

Pomeriggio da dimenticare per il terzino romano preferito per la seconda volta di fila a Cotali. Protagonista nel male della sconfitta del Frosinone: 2 gravi ingenuità regalano altrettanti rigori al Parma che ringrazia, incarta e porta a casa. Non convince comunque sin dai primi minuti, soffrendo troppo su Camara. Qualche spunto non cancella gli errori decisivi.

Voto: 4,5

Kone

Ben Kone

Il solito motorino del centrocampo giallazzurro. Soprattutto nel primo tempo strappa e cuce gioco, vince tanti duelli con Juric ed anche con Camara.

Nel finale di primo tempo perde un pallone sanguinoso che consente a Del Prato di avviare l’azione del primo rigore. Rispetto alle precedenti mostra meno qualità.

Voto: 6

Mazzitelli

E’ senza dubbio tra i migliori del Frosinone. Alla seconda gara in maglia giallazzurra ha già in pugno la bacchetta del direttore d’orchestra. Dopo appena 6’ disegna un filtrante che manda in porta Mulattieri poco freddo davanti a Buffon. Detta i tempi della manovra e “pesta i piedi” a Vasquez che non entra mai in partita. Infiocchetta l’assist per Moro con una parabola da manuale.

Voto: 6,5

Dal 41’ s.t. Borrelli

Grosso lo getta nella mischia per dare peso all’attacco e cercare di riempire l’area nell’assalto finale.

Voto: s.v.

Boloca

Daniel Boloca

Rimedia l’ennesima ammonizione e verrà squalificato in occasione della gara interna di sabato prossimo contro la Spal.

Schierato da mezzala destra, conduce una partita tattica e di fatica senza acuti a parte un tiro fuori misura. Non è stato comunque il miglior Boloca.

Voto: 5.5 

Garritano

Luca Garritano

Pronti, via e non riesce ad impattare di testa il tiro-cross di Sampirisi a 2 passi da Buffon. Poi calcia nel peggiore dei modi un pallone quasi a porta vuota dopo l’intervento di Buffon su Mulattieri.

Dinamismo e tanta buona volontà sul fronte d’attacco ma è meno lucido di altre volte. Meglio dalla bandierina.   

Voto: 5,5

Dal 27’ s.t. Ciervo

Anche stavolta non sbaglia l’impatto. Vivace e senza timori regala brio al Frosinone che non vuole arrendersi. Non a caso è suo il bel cross per Lucioni che centra la traversa e sfiori il pari.

Voto: 6

Mulattieri

Samuele Mulattieri

Vince il ballottaggio con Moro ma l’ex Inter non riesce ad incidere. Al 6’ fallisce una grande occasione: si fa ipnotizzare da Buffon dopo il lancio perfetto di Mazzitelli.

Nella morsa di Circati e Valenti fatica tanto per trovare spazi e giocate. Viene sostituito da Insigne dopo 19’ del  secondo tempo.   

Voto: 5

Dal 19’ s.t. Insigne

Prova a lasciare il segno in una partita diventata difficilissima. Lo spirito è quello giusto. Tuttavia non trova il guizzo vincente. Ha una buona chance su punizione che avrebbe dovuto sfruttare meglio.

Voto: 6

Caso

Nella partenza lanciata del Frosinone va vicino alla stoccata vincente anticipato sul più bello da Valenti. Al di sotto dei suoi standard, soffre le marcature strette degli emiliani ed in particolare di Del Prato. Palla al piede è sempre temibile senza però graffiare.

Voto: 6

Grosso

Fabio Grosso ed il suo vice Stefano Morrone

In trasferta il suo Frosinone non ingrana ma anche la terza sconfitta di fila è figlia soprattutto di errori ed ingenuità. Conferma per 10/11 la formazione che ha battuto il Palermo. Scelta che lo premia fino ad un certo punto. Frabotta è stato decisivo in negativo e l’unica novità Mulattieri ha deluso.

Sul piano del gioco e dello spirito il Frosinone non ha tradito: ottimo l’approccio ed anche sul 2-0 la squadra è rimasta dentro la partita sfiorando il pari. Troppo nervoso: rimedia prima il giallo e poi viene addirittura espulso.

Voto: 6

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright