Il paGGellone di Virtus Entella – Frosinone

Tre passi verso il Paradiso. Dionisi, tutto in una gara.. e fa 50…Matteo Ciofani esemplare. Brighenti una garanzia assoluta. E li in mezzo un buonissimo Chibsah 

Giovanni Giuliani

Giornalista malato di calcio e di storie

Tre passi verso il Paradiso. Dionisi, tutto in una gara.. e fa 50…Matteo Ciofani esemplare. Brighenti una garanzia assoluta. E li in mezzo un buonissimo Chibsah 

*

VIGORITO 6

Una gara, la più importante fino ad ora, in cui deve parare poco poco e  mantenere la freddezza necessaria per varie ed eventuali. Dopo nove minuti blocca facile facile una punizione di Nizzetto. Si destreggia bene con i piedi, attento nelle uscite. E’ ciò che si chiede ad un portiere e lui il suo compito lo sbriga senza eccessivi patemi. Nella ripresa i brividi arrivano per le conclusioni di Icardi e La Mantia, ma la palla va sempre fuori: bene così.

 

M.CIOFANI 7

Un esempio per tutti. Lui e’uno di quelli che rappresenta in assoluto i valori del Frosinone. Acciaccato non si tira indietro e se Longo si affida ancora a lui un motivo ci sarà. Il tuttofare abruzzese lo ripaga con un’altra grande prova in ogni zona del campo. Dopo pochi minuti tenta anche una bella conclusione dalla distanza ma il meglio lo offre per lo spirito di abnegazione, per le chiusure, da paura  quella su De Luca. O sulla destra o sulla sinistra lui si trova sempre al posto giusto al momento opportuno. Esemplare, appunto. 

 

ARIAUDO 6 

Rimane in campo poco più di un tempo, poi deve alzare ancora una volta bandiera bianca. Nei minuti in cui è impegnato lui gioca la sua buona gara, fatta di chiusure precise. Si becca anche un giallo. Diffidato, avrebbe comunque saltato l’ultimo impegno, quello che una tifoseria intera aspetta con ansia, quello di venerdì sera con il Foggia.

 Dal 5’s.t. KRAJNC 6 Entra a freddo e dopo pochi minuti rimedia l’ammonizione. Questa volta però si scioglie in fretta. Questa volta è sul pezzo, finalmente. Serviva al ragazzo,  serviva alla squadra. Puntuale negli interventi contribuisce anche a lui a disinnescare i pericoli nel finale di match. 

 

TERRANOVA 6,5 

Se l’Entella  segna  il contagocce un motivo ci sarà. Lui però tiene sempre alta l’attenzione. Non sbaglia nulla. Anzi nel primo tempo in proiezione offensiva in tuffo cerca quello che sarebbe stato un supergol. Nella ripresa quando i liguri, per forza di cose, vanno alla disperata ricerca di un gol, lui si erge come un muro praticamente insuperabile.

 

BRIGHENTI 7

Se quell’assist per Dionisi sia stato voluto o casuale non lo sappiamo….Fatto sta che è di una pesantezza epocale. Va a coronare una prova ancora una volta eccelsa. Una prova che parte subito bene. Le poche incursioni dei liguri  nel primo tempo lui le chiude tutte con autorità per far capire che e’ in grande giornata. Le chiusure in scivolata rappresentano la fotografia esatta di una gara tutta sostanza e precisione. Una prova con quell’acuto per l’assist che conduce Dionisi al gol. 

 

CHIBSAH  7

Nel primo tempo fa valere tutto il suo fisico. Capita più volte  che lasci sul posto il proprio avversario cercando l’affondo in avanti. Gara pimpante. Rispetto alle precedenti uscite e’ anche più preciso negli appoggi e questo incide tanto complessivamente sul suo match. Anche nella ripresa lui c’è sempre e, a nostro avviso,  è uno dei più positivi nello  scacchiere  di mister Longo.

 

GORI 6,5

Se dobbiamo usare un aggettivo potremmo definire il suo contributo prezioso:  nei minuti iniziali va subito a dare una mano a Brighenti in ripiegamento sulla zona sinistra. Prova a servire, nel frattempo,  anche palloni interessanti per i compagni. Nei primi minuti della ripresa, quando l’Entella cerca di metterci tutto ciò che ha, lui fa da barriera spazzando via  una serie di palloni pericolosi in aria. Rischia di andare anzitempo sotto la doccia per un fallo su Crimi. Già ammonito è stato letteralmente  graziato dall’arbitro. Longo intuisce il rischio e lo sostituisce.

DAL 7’s.t. KONE’ 6 Entra per dare un buon aiuto ai compagni. Gioca la sua gara, li in mezzo riesce anche a fasi sentire da giocatore intelligente. L’impatto, come si dice, è stato di quelli giusti.

 

PAGANINI 6,5

A fine gara avrà corso una miriade di chilometri. Non si risparmia mai. È  bello vederlo dare una grossa mano nella  ripresa quando spezza quelle disperate quanto poco proficue sortite dei padroni di casa. Va anche vicino al gol ma solo una grande intervento di Paroni glielo nega. Ma la sua corsa, il suo impegno,  oggi hanno aiutato il Frosinone.

 

CIANO 6,5 

Anche quando non segna, anche quando non serve assist da rete per i compagni, lui in un modo o in un altro risulta importante. Quando si dice i grandi giocatori…

 Dopo pochi minuti la  sua coordinazione, il  suo sinistro,  fanno venire i brividi ai padroni di casa.  Per il resto ci mette tutto ciò che ha in corpo: nei minuti finali, stremato, e’bravo tenere i liguri il più lontano possibile da Vigorito.

 

DIONISI  7

50  gol per lui con il Frosinone. Una gara in cui c’è tutto Dionisi. Il  rigore sbagliato che fa deprimere per un attimo l’ambiente e poi il gol che avvicina i giallazzurri al mondo dell’iperuranio. In mezzo anche la capacità di venire a prendere palla e provare a cambiare gioco tentando di liberare i compagni. Per  alcuni tratti tenta di dare un mano in ripiegamento. Ma oltre la  prestazione quel gol che, ancora una volta, pesa come un macigno, perché il Paradiso ora e li…

Dal 31’s.t. SAMMARCO s.v

 

CITRO 6

Si muove tanto, tantissimo ma il pallone lo prende poco nel primo tempo. Quando lo tocca, però, serve un bell’assist per Dionisi in occasione del rigore sbagliato. Si traveste da uomo assist anche nella ripresa per Citro.Insomma, il suo contributo lo da’ anche lui. Questo gli chiedeva Longo, in una gara affatto semplice al di là della differenza abissale tra le due formazioni, e questo ha fatto..

 

ALL. LONGO 7

Tre passi verso il Paradiso. Nella giornata più importante il tecnico ripropone lo stesso modulo delle ultime uscite e anche questa volta il risultato e la prestazione complessiva  gli danno ragione. Ma soprattuto a dare ragione a lui, alla società, a tutto l’ambiente giallazzurro e’questo blitz in Liguria nel momento più opportuno della stagione. Ora manca una curva, da affrontare senza sbandamenti….

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright