Il vento aumenta il vantaggio di FdI in vetta, Pd e M5S arretrano

Il vento è di centrodestra. Cresce ancora Fratelli d'Italia, Lega ai minimi, Forza Italia tiene. In flessione Pd e M5S

Il vento è di centrodestra. E spinge Fratelli d’Italia grazie ad una Giorgia Meloni che macina sempre più consenso. Trascina anche la Lega che resta comunque ai minimi storici. Mantiene in quota Forza Italia che non risente delle polemiche e delle divisioni maturate in settimana. A dirlo è Monitor Italia, il sondaggio settimanale fatto da Tecné per Agenzia Dire interpellando un campione di mille persone rappresentativo del corpo elettorale italiano.

829L’andamento dei Partiti

Sempre più salda in 141vetta alla classifica del gradimento la formazione di Giorgia Meloni che aumenta la distanza dal Pd: cresce di un terzo di punto ed ora tocca quota 22,7%. Paga la linea sempre più di equilibrio e di coerenza con i propri ideali sfoggiata da Giorgia Meloni. Una coerenza accompagnata da una indubbia abilità nel gestire i palchi che sta spingendo Fratelli d’Italia su percentuali mai raggiunte nella sua storia.

Il Partito Democratico perde lo 0,2% ed in una sola settimana la distanza dalla capolista è aumentata di ben mezzo punto. La formazione di Enrico Letta scende al 21,5%.

Al terzo posto c’è una Lega in fase di recupero: torna al 15,3% riprendendo uno 0,1% che fa tornare il verso positivo anche se le cifre sono ben lontane da quelle di un anno fa e quelle di inizio legislatura.

Non si schioda Forza Italia: il Partito di Silvio Berlusconi ha ancorato da settimane il 10,7% ed oscilla di un decimo di punto in su o in gù ma rimanendo comunque al quarto posto e con una solida posizione dei suoi sostenitori.

In calo anche il M5S che scende sotto quota tredici e si attesa al 12,9% avendo perso in settimana lo 0,2%. Consensi che si travasano su Azione di Carlo Calenda che sale dello 0,1% e tocca quota 4,6% ed altrettanto va ad Italia Viva di Matteo Renzi ora al 2,1%. Paragone (-0,1%), i Verdi (+0,1%) e Sinistra Italiana (-0,1%) rimangono in zona 2%.

Le coalizioni ed il premier

Dopo settimane di andamento costante (centrodestra in calo, centrosinistra in salita) ora c’è un trend differente. Complessivamente l’area di centrodestra (FdI – Lega – Forza Italia – Noi con l’Italia – Coraggio Italia) recupera lo 0,3% ed ora torna al 49,4% dei consensi.

Invece va giù di mezzo punto l’alleanza giallo-rossa che oggi potrebbe contare sul 38,4% dei voti.

Trend in calo anche per il premier Mario Draghi. In questa settimana ha perso lo 0,2% dei consensi ed ora veleggia al 52,8%. Ne risente anche la fiducia nella coalizione di Governo. È in calo al 46,5% cioè lo 0,3% in meno della scorsa rilevazione. (Leggi qui tutte le rilevazioni precedenti).

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright