il paGGellone di Inter-Frosinone (di G. Giuliani)

Sportiello il migliore, da Ciofani l’unico sussulto. Male Cassata

Giovanni Giuliani
Giovanni Giuliani

Giornalista malato di calcio e di storie

SPORTIELLO 6,5

Il migliore dei suoi anche se per tre volte deve raccogliere la sfera nella rete. E’ bravo a dire di no a diversi nerazzurri. Insomma il suo lo fa, anzi…. In una sfida in cui l’Inter ribadisce di essere di un altro livello rispetto ai ciociari, l’estremo giallazzurro tiene, per quel che può, la barra dritta.

GOLDANIGA 5

Soffre e spesso va fuori giri. In occasione del primo gol Keita manda a spasso sia lui che Zampano. Anche in altre occasioni non sembra reattivissimo. Certo l’impegno e gli avversari non erano semplici…

ARIAUDO 6

Forse lì dietro e’ quello che sbanda meno. Cerca di opporsi agli avversari in tutti i modi. Di errori a nostro avviso ne commette pochi. Da segnalare anche qualche buona chiusura.

CAPUANO 5

Sul 2-0 Lautaro Martinez lo anticipa in maniera impietosa. Anche lui soffre spesso alla Scala del calcio. Gli avversari hanno un livello superiore e lui cerca di fare quel che può, questa sera poco…

ZAMPANO 5,5

Deve aiutare Goldaniga a contenere Keita. Sul primo gol i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Visto che il pallino del gioco è sempre nelle mani dell’Inter, e il Frosinone prova a contenere, in avanti si vede praticamente mai.

CRISETIG 5,5

Pronti e via e si becca un giallo che, vuoi o non vuoi, lo condiziona in una gara che già alla vigilia non si annunciava di certo facile . Rivede il campo dopo tempo immemore. Al cospetto dei nerazzurri anche lui può davvero poco.

CHIBSAH 6

Probabilmente il migliore, o il meno peggio.. fate voi, della mediana giallazzurra. Vero e’ che ha due buone occasioni in avanti ma i piedi non sono quelli di un bomber di razza e le sue conclusioni sono carezze per Handanovic. Perde anche qualche brutta palla ma almeno da’ i soliti segnali di dinamicità.

CASSATA 5

Brutta partita. Troppo nervoso, rischia più volte il secondo giallo. Pairetto lo grazia. Peccato perché negli spezzoni delle gare precedenti aveva fatto vedere buone cose.

Dal 55esimo GORI 6 Entra ed e’anche sfortunato perché l’Inter trova subito il raddoppio. La gara e’ segnata. Lui cerca di rispondere presente lì in mezzo ed ha anche il tempo per provare la conclusione che non crea problemi, però, ad Handanovic.

BEGHETTO 5,5

E’ vero dai suoi piedi arriva prima il passaggio per Chibsah che tira in bocca ad Handanovic e poi arriva il cross per Ciofani che chiama l’estremo nerazzurro al grande intervento. In fase difensiva però soffre.

Dal 70esimo GHIGLIONE S.V.

CIOFANI 6

L’unico sussulto dei giallazzurri porta la sua firma. Si avvita in bello stile sul cross di Beghetto e sulla sua strada trova un grand Handanovic. Per questo lo vogliamo premiare. La dimostrazione che se viene servito lui c’è. Per il resto ha davvero poche occasioni per mettersi in mostra. E non per colpa sua.

PINAMONTI 5

Contro il suo passato e, probabilmente, il suo futuro avrebbe immaginato un altro copione. Invece il giovane attaccante di Cles tocca pochi palloni. Una serata difficile per il Frosinone ed anche per lui che, però, ha un futuro radioso davanti. E gli applausi che il Meazza gli riserva quando esce possono essere interpretati come un segnale di fiducia verso questo ragazzo dalle grandi qualità.

Dal 77esimo CAMPBELL S.v

LONGO 5,5

E’ vero, l’Inter e’ di un’altra categoria ma il Frosinone ha fatto, o ha potuto, davvero poco. Non era a Milano che si chiedevano punti, ovvio; l’auspicio e’ che la squadra si rimetta subito in marcia. Perché, come si dice sempre in questi casi, con il Cagliari ci saranno più dei canonici tre punti in palio. La salvezza passa dal cammino allo Stirpe. Ed allora vai Frosinone, rimettiti subito in moto per continuare a credere nell’obiettivo