Le mamme di piazza Berardi (di P. Alviti)

Come nella parabola del giudice ingiusto: le mamme di Piazza Berardi a Ceccano hanno costretto le autorità ad intervenire. Ed occuparsi della schiuma nel Sacco.

Pietro Alviti
Pietro Alviti

Insegnante e Giornalista

(…) c’era anche una vedova, che andava da lui e gli diceva: “Fammi giustizia contro il mio avversario”. Per un certo tempo egli non volle; ma poi disse tra sé: Anche se non temo Dio e non ho rispetto di nessuno, poiché questa vedova è così molesta le farò giustizia, perché non venga continuamente a importunarmi.

*

Mi è subito venuto in mente la parabola raccontata da Gesù: il giudice ingiusto che non fa il suo dovere nei confronti della vedova e che poi si convince per le insistenze della donna.

Ho visto verificarsi questa situazione nelle proteste popolari contro la schiuma nel Sacco: mamme, donne, hanno insistito, molestato tutti per difendere il futuro dei loro figli di fronte al completo disinteresse delle autorità, del giudice ingiusto che è stato costretto ad intervenire. Ad ordinare le ispezioni, ad utilizzare la Guardia Costiera, i Carabinieri Forestali. Speriamo anche l’Esercito con i suoi droni che sono a due passi, di base a Sora nel 41° Reggimento Cordenons.

La vedova molesta è il modello per le donne di Piazza Berardi che hanno finalmente messo le autorità di fronte alle loro responsabilità.

E, all’inizio, le “autorità poco autorevoli” si sono sentite anche scocciate, fino a quando non hanno visto la forza della molestia, il numero delle persone intenzionate a non dire più: tanto è così, che volete farci.

Le donne di Piazza Berardi sono un esempio per tutti: possono sbagliare, possono dire cose imprecise, possono essere appunto inopportune, possono avere troppa fretta, possono non avere gli strumenti necessari che altri hanno invece e non usano.

Ma difendono i loro figli, i loro nipoti da chi, furbescamente, lucra sulla distruzione dell’ambiente.

La parabola del vangelo di Luca continua così: «Avete udito ciò che dice il giudice disonesto. E Dio non farà giustizia ai suoi eletti che gridano giorno e notte verso di lui, e li farà a lungo aspettare? Vi dico che farà loro giustizia prontamente».

Attenzione, farabutti…