Auto sul cantiere, muore Stefano Patriciello

Incidente stradale in provincia di isernia. È morto l'imprenditore Stefano Patriciello, fratello del parlamentare Aldo. La famiglia possiede la Neuromed di Pozzilli. Travolto da un'auto durante un sopralluogo in un cantiere

Le sue imprese e quelle del fratello avevano realizzato strade e rotatorie nell’area industriale di Cassino. L’altro fratello è un punto di riferimento nella Sanità per tutto il Cassinate ed è l’uomo di Silvio Berlusconi in Molise. L’imprenditore stradale Stefano Patriciello è morto investito da un’auto che è finita nel cantiere sulla SS158 di Colli a Volturno (Isernia) dove l’imprenditore ed uno dei suoi collaboratori si trovavano proprio in quel momento.

Stefano Patriciello (55 anni) era il fratello di Aldo Patriciello oggi Europarlamentare di Forza Italia ed a lungo governatore del Molise; suo cognato Vincenzo Cotugno è assessore regionale.

LA PUNTO FINITA ADDOSSO A PATRICIELLO

È stato investito da una Fiat Punto grigia guidata da un pensionato che da Roccaraso andava verso Montaquila. Il conducente, stando ad una prima ricostruzione, avrebbe invaso la corsia chiusa sulla quale Patriciello era impegnato a coordinare i lavori di rifacimento dell’asfalto, in località Ponte Sbiego.

La famiglia guida un gruppo imprenditoriale da circa mille dipendenti. L’attività più nota è l’Istituto di Ricerca a Carattere Scientifico Neuromed a Pozzilli. Nel gruppo sono presenti la Prometal (costruzioni connesse all’Alta Velocità ferroviaria), la Precal (costruzioni edili) la Mc Group.

Stefano lascia la moglie Annamaria ed i figli Andrea, Mimosa e Chiara; i fratelli Aldo, Nicandro, Tonino, Aniello, Gaetanino, le sorelle Giuseppina, Maria, Filomena.

Il presidente del Gruppo di Forza Italia in Senato Anna Maria Bernini ha espresso “profondo sgomento per la prematura scomparsa, in circostanze tragiche, dell’imprenditore Stefano Patriciello, fratello del nostro collega e amico Aldo” rivolgendo a lui ed alla famiglia le codoglianze dei parlamentari azzurri.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright