‘Pendolino’ Zampano cambia stazione: «Quattro anni ricchi di emozioni»

Ora è sicuro: il terzino genovese saluta il Frosinone dopo quasi un lustro, 122 gare, 4 gol e 8 assist. E’ un addio pesante: soprattutto nell’ultimo campionato è stato uno dei pilastri della formazione di Grosso. Il futuro? C'è il blasonato Venezia

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Quattro anni, 122 gare, 4 gol, 8 assist e soprattutto quelle sgroppate sulle fasce che hanno spesso e volentieri infiammato i tifosi giallazzurri. Francesco Zampano, fino a qualche settimana il “pendolino” del Frosinone, lascia la Ciociaria come era nell’aria anche dopo le parole di Angelozzi in conferenza stampa.

Cambia stazione oggi con un bel post su instagram che trasuda emozioni. Zampano ha voluto salutare e ringraziare tifosi, società e squadra a conferma di un legame forte che si era instaurato. Nel post pure una galleria di foto dei momenti più belli trascorsi a Frosinone. “Sono arrivato che ero un ragazzino, me ne vado da uomo consapevole di aver vissuto degli anni stupendi”, ha scritto Zampano.

Un addio pesante

Francesco Zampano

Francesco Zampano, 28 anni, genovese, è arrivato alla scadenza del contratto. Un rapporto che evidentemente non si è potuto prolungare come capita sovente nel calcio. Niente accordo tra le parti ed ognuno per la propria strada. Peccato però.

Il terzino ligure è stato un punto di forza del Frosinone. Soprattutto nella stagione appena conclusa ma pure nelle precedenti aveva fatto sempre la sua parte fino in fondo. Grosso comunque ha saputo valorizzare al massimo le sue qualità (5 assist, record di squadra). E non è un caso che la sua assenza per infortunio nelle ultime partite abbia coinciso con un calo della squadra poi fatale per la mancata qualificazione ai playoff.

Non sarà facile sostituirlo in un impianto di gioco dove i terzini sono fondamentali. La sua spinta sulle corsie è stato un fattore vincente per il Frosinone. E poi Zampano si è sempre distinto per professionalità, attaccamento alla maglia. Uomo-spogliatoio, molto attivo sui social anche con i compagni a dimostrazione di uno spirito di gruppo molto forte.

Stile ed emozioni    

Zampano festeggia un gol con i suoi compagni

Il “pendolino” ligure esce di scena senza polemiche o recriminazioni di sorta. Solo emozione come si legge nel post: “Siamo arrivati ai saluti finali di questo percorso. Sono stati 4 anni ricchi di gioie ed emozioni: dall’anno della serie A alla retrocessione, dalla mancata promozione in A persa per un soffio nella finale play off all’amarezza di non aver raggiunto i play off quest’anno. Voglio ringraziare il presidente Stirpe per avermi dato l’opportunità di giocare per questa maglia, i direttori, i mister, lo staff, tutto il Frosinone Calcio e tutti i miei compagni che mi hanno accompagnato in questo percorso straordinario”.

Zampano ha voluto sottolineare con un filo di nostalgia il calore della tifoseria giallazzurra. “Frosinone è una piazza importante e sono convinto che tornerà nel posto in cui merita grazie soprattutto ai tifosi che ci sono stati sempre vicini anche nei momenti di difficoltà – ha aggiunto – Sono arrivato qui che ero un ragazzino, me ne vado da uomo consapevole di aver vissuto degli anni stupendi. Grazie di tutto”. Tanti i messaggi di saluto e stima da parte dei tifosi ma anche dei compagni come Boloca (“Giocatore strepitoso”, ha chiosato).

Il futuro del “pendolino”

Zampano nella gara contro il Parma (Foto: Mario Salati / Alessioporcu.it)

Il grande campionato disputato consentirà a Zampano di avere tanto mercato. Di certo la squadra che lo prenderà farà un bell’affare: ingaggerà un giocatore di primissima fascia a parametro zero e con un’età ancora giovane.

Proprio in queste ore è rimbalzata la notizia che il terzino dovrebbe accasarsi al Venezia, appena retrocessa dalla Serie A. Un club blasonato che punta al ritorno in A e l’ingaggio di Zampano è emblematico. In Serie B si era parlato inoltre di un concreto interessamento del Parma che gli ha offerto un triennale e della Ternana che non nasconde ambizioni di alta classifica.    

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright