Due coordinatori per Salvini: e già discutono su chi comanda

A Roma dicono che il colpo di grazia siano state le elezioni comunali di Frosinone: non avere presentato una lista di Partito a sostegno di Nicola Ottaviani è stato il passo decisivo per indurre a riorganizzare la federazione provinciale di Noi con Salvini.

La coordinatrice provinciale Kristalia Rachele Papaevangeliu da oggi pomeriggio sarà quello che nei Partiti è il presidente: figura di rappresentanza. Le redini politiche passeranno all’ex sindaco di Arpino ed ex consigliere provinciali di Frosinone Fabio Forte. Non a caso la delega che gli verrà conferita è quella di “Coordinatore politico provinciale”.

A Fabio Forte verrà assegnato il compito di costruire il Movimento sul territorio. Perché oggi Noi con Salvini può contare solo su 7 coordinatori tra i 91 Comuni della provincia di Frosinone. E perché alle scorse provinciali ha raccolto meno dei voti ponderati che poteva esprimere: in altre parole, nemmeno gli amministratori comunali NcS hanno votato il candidato consigliere provinciale designato dalla Segreteria. A Cassino la sostituzione del coordinatore comunale ha determinato la presa di distanze dei consiglieri comunali eletti in NcS: proprio lì dove il movimento poteva vantare un vice sindaco. Infine c’è il radicamento nel comune Capoluogo: è così ridotto da non avere consentito nemmeno la creazione di una lista di Partito. E’ stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Nasce da tutto questo l’operazione che porta nel gruppo salviniano Fabio Forte.  Che però non vuole essere un’operazione di spaccatura. Proprio per questo, oggi pomeriggio il coordinatore regionale annuncerà che la carica di Coordinatore provinciale resta a Kristalia Rachele Papaevangeliu mentre Fabio Forte è coordinatore politico provinciale.

Ma rischia di non essere un’operazione indolore.

«La delega politica resta a me, sono i a fare le trattative, sedermi ai tavoli con gli altri Partiti, decidere la linea politica» assicura donna Rachele.

«La delega politica è del coordinatore politico provinciale, a lui spetterà organizzare politicamente il Partito e fare gli accordi», assicura don Fabio.

L’appuntamento è per le ore 17 a Frosinone.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright