Sant’Elia, la prima mossa per la Serie A2 è il coach Giandomenico

Dopo l’ammissione al secondo campionato nazionale, l’Assitec ha ufficializzato l’allenatore che guiderà la squadra in questa prima stagione nel torneo cadetto. La società si è affidata ad un tecnico di provata esperienza e con la fama di grande motivatore.

Alessandro Salines

Lo sport come passione

La prima mossa per la Serie A2 non poteva che essere l’allenatore, il condottiero della squadra, entrata da qualche giorno nel salotto buono del volley femminile italiano.  E così l’Assitec Sant’Elia non ha perso tempo ed ha scelto il nuovo coach che guiderà le gialloblu nel primo storico campionato di A2. E’ Emiliano Giandomenico, nato a Roma 46 anni fa, tanta esperienza tra Serie B ed A2. Uno specialista con la fama del grande motivatore.

Un tecnico profondo conoscitore anche del mercato. “Avevamo quasi completato il roster per una B1 competitiva ed invece ci troviamo in serie A2. È una follia? Assolutamente no. A noi piacciono le sfide importanti”, si presenta così il coach sui canali social dell’Assitec. Parole che sono un’istantanea del personaggio-Giandomenico.

UNA SCELTA SUL SICURO

Emiliano Giandomenico

Chiusa la parentesi con il tecnico sanmarinese Alessandro Della Balda che ha condotto Sant’Elia ai plyoff di B1, la società si è affidata ad un allenatore che conoscesse il campionato a menadito. Insomma la dirigenza è andata sul sicuro per cercare di colmare l’evitabile gap di esperienza che una matricola può alla lunga pagare. E Giandomenico è stato ritenuto il profilo ideale.

Inoltre l’ex coach di Olbia ha carattere e grinta da vendere oltre ad essere un ottimo gestore di gruppi. Uno che sa tenere in pugno lo spogliatoio. Il tecnico comunque tra stato già bloccato da qualche tempo ma la società lo ha annunciato soltanto dopo aver saputo in quale campionato avrebbe giocato. “Ho sposato il progetto Assitec convinto dalla competenza e dallo spessore umano delle persone che ne fanno parte”, ha spiegato il coach. (Leggi qui Sant’Elia, ora è ufficiale: l’Assitec vola in Serie A2).

GIANDOMENICO QUANTA GAVETTA 

Emiliano Giandomenico (Foto Luigi Canu)

Emiliano Giandomenico è un tecnico che si è costruito la carriera mattoncino dopo mattoncino. Nessuno gli ha mai regalato nulla come invece capita a molti suoi colleghi.

Ha iniziato nel viterbese sulla panchina di Civitacastellana. Poi dal 2003 al 2008 è stato vice allenatore di alcune formazioni romane. Al Casal de’ Pazzi ha avuto l’opportunità di lavorare in uno dei club italiani più importanti  per quanto riguarda il settore giovanile. Alla Virtus Roma (A2), invece, ha appreso il mestiere da un maestro come Luca Cristofani. E’ stato poi alla Lamaro Roma (A2) e all’Aeronautica Militare (A2).

Nel 2008-2009 è diventato tecnico in prima della Fidia Roma in B1. Dopodiché l’approdo in Serie A2 alla Rota Volley Mercato San Severino. La stagione seguente viene ingaggiato dal Pontecagnano dove ha effettuato un’autentica impresa sportiva, salvando una squadra che era ultima e soprattutto afflitta da gravi problemi societari. Ha allenato inoltre Corato in B1, Volalto Caserta in A2 e Maglie di nuovo in B1. Arzano, Vbc Viterbo ed Olbia in A2 sono state le ultime sue tappe.

Ora Sant’Elia dove lo aspetta un’avventura difficilissima con un club all’esordio assoluto in A2. 

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright