Se ne va Ughetto, lo stratega del centrosinistra

Si è spento nell'ospedale Spaziani il geometra Ugo Rotella: fu stratega di Piergianni Fiorletta ed Antonio Pompeo. Abilissimo nella definizione delle liste e nella caccia ai fondi

Emiliano Papillo

Ipsa sua melior fama

C’era lui dietro una parte delle strategie che hanno portato Piergianni Fiorletta a strappare al centrodestra il Comune di Ferentino. E c’era lui anche dietro a molti dei piani che per due volte hanno portato Antonio Pompeo a vincere le elezioni impedendo al centrodestra di tornare in municipio. Ughetto era uno degli strateghi più affidabili per il centrosinistra. Se n’è andato sabato sera. Aveva 73 anni.

Il geometra Ugo Rotella è stato a lungo assessore del comune ernico, uno dei migliori tattici in tempo di elezioni e poi di governo; abilissimo nel creare liste civiche sempre vincenti nelle amministrative di Ferentino, altrettanto capace di reperire fondi regionali ed europei. Da anni era collaboratore del Comune, prima nello staff del sindaco Piergianni Fiorletta ed ora con Antonio Pompeo di cui era diventato un fedelissimo.

Il malore mortale

Antonio Pompeo ed Ugo Rotella

È morto sabato sera all’Ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone dove era ricoverato da qualche giorno. Ugo Rotella aveva accusato un malore l’altra sera mentre era a cena in un ristorante di Ferentino con alcuni amici tra i quali il sindaco Antonio Pompeo ed il presidente del Consiglio comunale Claudio Pizzotti.

Portato in ospedale, le sue condizioni sono apparse subito gravi. Inutile ogni cura. Lascia la moglie e due figlie.

Incredulo il primo cittadino di Ferentino Antonio Pompeo: “Una grande perdita a livello  umano e politico.  È stato un collaboratore valido che non mi ha mai fatto mancare il suo sostegno leale e i suoi preziosi consigli. Un punto di riferimento per tanti cittadini. Abbiamo raggiunto tanti traguardi grazie anche al suo acume politico e alla sua esperienza. Ha coltivato la sua grande passione per la politica fino all’ultimo istante della sua vita“.

Le mura riscoperte

Anche l’ex sindaco Piergianni Fiorletta ha espresso dolore e profondo cordoglio. “È stato un grande politico ed uno stimato professionista. A lui dobbiamo tanti progetti per Ferentino”. Il più importante è la riscoperta di un importante tratto di mura da Porta Montana a Porta Sanguinaria.

I funerali si terranno lunedì alle ore 16 in Cattedrale.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright