Stessa piazza, prospettive autonome. Diversamente centrodestra

Claudio Durigon: «Volevamo fare un flash mob per dare voce al disagio degli italiani. Nonostante i nostri appelli a non venire, c'è stata una partecipazione pazzesca». Antonio Tajani: «Salvini si è tolto la mascherina? Io non ho neanche visto,sono subito andato via... Io assieme alla Meloni».

Erano nella stessa piazza ieri a Roma e hanno condiviso la stessa manifestazione. Eppure la sensazione che nel centrodestra Lega e Forza Italia siano lontani è forte.

Claudio Durigon, parlamentare della Lega, ha detto: «Quella del 2 giugno è stata una manifestazione utile per far svegliare questo Governo ma non ci aspettavamo tutta quella partecipazione». Lo ha detto intervenendo ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta” su Radio Cusano Campus. Ha spiegato Durigon: «Noi avevamo fatto una richiesta per 300-400 persone. Volevamo fare un flash mob per dare voce al disagio degli italiani. Nonostante i nostri appelli a non venire, c’è stata una partecipazione pazzesca. Ho visto gente di qualsiasi età venire a chiederci di fare di più. Alcuni mi hanno fatto vedere buste paga a zero euro, hanno paura di perdere il lavoro».

Giorgia Meloni e Matteo Salvini

«È stata una manifestazione utile per far svegliare questo governo. La gente è esausta di questi annunci spot del governo che poi non hanno riscontri effettivi. La cassa integrazione non ancora percepita è un dramma. Noi l’avevamo detto subito che con l’Inps non sarebbe mai arrivata in tempi rapidi. La ministra Catalfo non ha voluto prendere in considerazione la nostra proposta».

Antonio Tajani, vicepresidente di FI, non ha tolto la mascherina nemmeno per un minuto. E al Corriere della Sera ha spiegato: «Noi abbiamo detto a tutti i nostri di essere ligi e di rispettare le regole, abbiamo invitato a non partecipare perché doveva essere una cosa simbolica, abbiamo tutti sempre lavorato per questo». Aggiungendo: «Non è successo niente di grave, ma purtroppo era impossibile che non ci fosse qualche momento complicato. Anche a piazza Venezia dove la gente assisteva allo spettacolo delle Frecce tricolori è mancato il distanziamento, pure al bar dove sono andato dopo la manifestazione c’erano persone senza mascherina…».

Poi la domanda: “Salvini si è tolto la mascherina e alla fine del corteo ha fatto decine e decine di selfie. Come lo giudica?”. Tajani ha risposto: «Ah non lo so, me lo dice lei. Io non ho neanche visto, ho parlato alle telecamere, ho tenuto sempre la mascherina e a fine corteo sono subito andato via… Io assieme alla Meloni».

Matteo Salvini

E i gilet arancioni? Il numero 2 di Forza Italia ha affermato: «Con i quali non abbiamo nulla a che fare. Con gli estremismi non c’entriamo nulla, siamo lontani anni luce. Ci mancherebbe solo, noi facciamo politica, proposte, aiutiamo l’Italia. Così come non c’entriamo nulla con chi ha offeso il capo dello Stato: sono parole ignobili, dalle quali ci dissociamo totalmente».

Quest’ultima affermazione va letta con quella precedente: «Ho tenuto sempre la mascherina e a fine corteo sono subito andato via… Io assieme alla Meloni». Assieme alla Meloni. Il centrodestra è unito, ma Forza Italia e Fratelli d’Italia non hanno dimenticato che due anni fa la Lega ha fatto il governo con i Cinque Stelle.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright