Tajani incontra il cancelliere Kurz: «Sull’immigrazione si gioca il futuro dell’Ue»

Il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani ha incontrato il cancelliere austriaco. «Sull'immigrazione si gioca il futuro dell'Europa»

Intervenire urgentemente per rafforzare le frontiere esterne, per bloccare le partenze dei migranti dalla sponda Sud del Mediterraneo, per evitare altri morti in mare e per portare avanti la riforma di Dublino sul diritto d’asilo: sono i temi sui quali il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani e il cancelliere austriaco Sebastian Kurz si sono trovati in “piena sintonia” in occasione dell’incontro svoltosi stamane a Vienna.

 

Il presidente dell’Europarlamento e il cancelliere austriaco hanno concordato sull’opportunità di concentrare gli sforzi nella creazione di centri in Africa, in cooperazione con l’Onu. Centri nei quali accogliere, informare e esaminare le posizioni dei migranti che vogliono raggiungere l’Europa.

Antonio Tajani a breve dovrebbe andare in Libia per discutere con le autorità locali del problema migranti. E di come portare avanti una proficua collaborazione su questo fronte.

 

«Lo scambio di opinioni sulle questioni più importanti, anche sul futuro dell’Unione, è stato positivo. Sull’immigrazione si gioca il futuro dell’Europa» ha detto il presidente del Parlamento europeo nel corso della conferenza stampa congiunta con il cancelliere Kurz.

«Senza risposte concrete crescerà l’allarme sociale – ha aggiunto -. È un lavoro molto difficile quello che insieme ci accingiamo a compiere anche in vista del prossimo Consiglio europeo. Non esiste una soluzione» al problema migranti «se non a livello europeo».

Tajani ha poi ribadito l’importanza di dare un «contributo forte per la stabilizzazione politica e sociale in Africa». Un traguardo da raggiungere attraverso “investimenti“. Precisando che «nel bilancio 2021-2027 dovremmo investire di più per l’Africa per risolvere la questione migranti».

.
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright