Pizza, babà e vendetta: Venturi si candida con il Centro Democratico

Il chirurgo di Frosinone, già ad un passo dalla candidatura sindaco per il Pd, scende in campo alle Regionali. Non nella civica di Zingaretti. Ma in quella del Centro Democratico che appoggia il governatore. La sottile vendetta contro gli Orfiniani

Voleva la rivincita per le elezioni a sindaco di Frosinone. Quelle che gli avevano promesso. E per le quali aveva aveva lasciato le file socialiste passando nel Partito Democratico: dove l’avevano accolto a braccia aperte e l’avevano eletto subito segretario del Circolo di Frosinone. Ma quelle elezioni per diventare sindaco, al dottor Norberto Venturi  poi non gliele hanno fatte sostenere: l’hanno sostituito all’ultimo momento con il suo collega Fabrizio Cristofari. Ora il chirurgo oncologo dell’ospedale Spaziani di Frosinone quella rivincita la avrà: si candiderà alle Regionali con il Centro Democratico, la lista civica dei moderati che andrà in appoggio a Nicola Zingaretti.

 

PIZZA BABA’ E CANDIDATURA

La proposta di candidare alle regionali il dottor Norberto Venturi (area Orlando) era partita nei primi giorni dello scorso settembre. A lanciarla era stato Salvatore Fontana, il componente dell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico in quota alla mozione Emiliano. La riunione in cui era stata tracciato la rotta si era tenuta in una sala di Pizza & Babà , il locale lungo la Casilina a Piedimonte San Germano, inaugurato all’inizio dell’estate dall’immobiliarista cassinate. (leggi qui Venturi alle Regionali nella lista di Zingaretti. Il Pd di Emiliano sta con lui)

 

Le cose poi sono andate in maniera diversa. Il Partito Democratico non ha candidato il dottor Venturi. Nemmeno alle Regionali. Al suo posto ha indicato i due consiglieri uscenti Mauro Buschini e Marino Fardelli. Il terzo nome è stato quello del segretario provinciale Simone Costanzo. (Leggi qui Pd ecco i candidati alle Regionali: Buschini capolista. Alfieri reggente.)

A spalancargli le porte è stata la civica Centro Democratico. È quella che sta allestendo in provincia di Frosinone il sindaco di Broccostella Sergio Cippitelli.

 

NON È LA CIVICA DI ZINGARETTI

Non è la lista civica di Nicola Zingaretti. Ma è una lista civica per Zingaretti. Quella fatta direttamente dal Governatore uscente si chiama Lista Civica Zingaretti Presidente, in provincia di Frosinone la sta tessendo la consigliera uscente Daniela Bianchi in stretto contatto con il vice presidente della Regione Massimiliano Smeriglio. Tra i nomi dei futuri candidati c’è quello del sindaco di Arpino Renato Rea.

Nicola Zingaretti l’ha presentata domenica.

 

LA SOTTILE VENDETTA

Per molti, la decisione di Norberto Venturi di candidarsi alle Regionali è una sottile vendetta nei confronti dell’ala degli Orfiniani Francesco De Angelis e soprattutto Mauro Buschini. Il chirurgo ha sempre considerato che ci fosse la loro mano dietro alla decisione di non schierarlo nella corsa per diventare sindaco della sua città.

Presentandosi alle Regionali avrà l’occasione di far mancare i suoi voti a chi li ha fatti mancare a lui qualche mese fa.

 

INSISTENZA CORTESE

Ma dietro la sua decisione di scendere in campo, assicura il chirurgo e consigliere comunale Pd di Frosinone (con cinquecento preferenze personali) c’è stata una “cortese insistenza” del governatore uscente. Nei giorni scorsi c’è stata una serie di contatti, poi un incontro personale, infine oggi la decisione annunciata con un post sulla bacheca del Direttivo Pd di Frosinone.

«Nicola Zingaretti mi ha convinto dal punto di vista politico. L’area di Orlando chiedeva da tempo la riunificazione del centrosinistra in contrapposizione alle politiche di Matteo Renzi che su questo aspetto sono state sempre un po’ restie. Ho ritenuto che questa di candidarmi fosse non solo la strada giusta, ma anche la prospettiva che noi tutti auspicavamo.».

 

 

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright