Vietato distrarsi a Ferragosto: il giorno in cui si ribalta l’asse della politica

La settimana “giusta” sarà quella tra il 15 e il 21 agosto, quando la stragrande maggioranza della gente è in ferie, quando la concentrazione è al minimo storico. Ma non per le vecchie volpi della politica, specialmente se sono cresciute lungo i sentieri democristiani, abituate quindi ad evitare trappole di ogni tipo e farci finire gli altri… in trappola.

Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia, vuole dare una lezione memorabile ad Antonio Pompeo quando il 2 settembre tornerà a riunirsi l’assemblea dei sindaci per cercare di approvare il piano tariffario da opporre a quello dell’Acea.

Sembra che Abbruzzese sia intenzionato ad invitare a pranzo per ferragosto i sindaci Nicola Ottaviani (Frosinone), Carlo Maria D’Alessandro (Cassino) e Roberto De Donatis (Sora). Per arrivare ad elaborare un documento da far approvare in assemblea per dimostrare “urbi et orbi” che lungo l’asse Frosinone-Cassino-Sora viaggia la nuova maggioranza dell’assemblea.

Sarebbe un colpo durissimo per Pompeo e per tutto il Partito Democratico.

Il senatore Francesco Scalia è abituato a non esporsi in prima persona, a far credere agli altri che siano loro a decidere. Ma in realtà è lui a decidere la strategia. Da una parte il presidente della Provincia Antonio Pompeo e il segretario del Pd Simone Costanzo cercheranno di convincere i sindaci che la proposta della Sto è la migliore possibile. Dall’altro Nazzareno Pilozzi e Domenico Alfieri “martelleranno” i circoli cittadini sul territorio.

Francesco De Angelis e Mauro Buschini lasciano fare.
Vietato per tutti distrarsi a Ferragosto.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright