Di Zazzo: «No a Petrarcone, poi fate come vi pare»

[dfads params=’groups=105&limit=1&orderby=random&return_javascript=1′]

 

Tullio Di Zazzo ha deciso: «Al ballottaggio votate come vi pare, basta che non votate Petrarcone».

E’ il messaggio scaturito dalla riunione delle liste che hanno sostenuto l’ex sindaco durante il primo turno di voto a Cassino.

Il no ad un appoggio a Giuseppe Golini Petrarcone è chiaro: «Noi ci siamo candidati per essere alternativi al suo progetto amministrativo. Lo abbiamo detto anche nel nostro comizio conclusivo: ‘Se Cassino vi piace così com’è allora non votate per le nostre liste’»

No a Petrarcone significa no anche a Carlo Maria D’Alessandro: «Significa no a Petrarcone. Poi se gli elettori domenica vorranno andarsene al mare o vorranno votare D’Alessandro è questione loro. L’indicazione che diamo noi è quella di non votare chi ha amministrato la città negli ultimi cinque anni».

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright