Gli strani incontri di Marini. Si prepara a candidarsi?

Corrado Trento

Ciociaria Editoriale Oggi

Da un lato la riunione del circolo cittadino del Pd alle prese con l’individuazione della data per le primarie, dall’altro l’ex sindaco e attuale capogruppo dei Democrat Michele Marini che nei giorni scorsi ha effettuato diversi incontri.

Le strade politiche sono sempre più divergenti, anche se i vertici del partito cercheranno ancora di provare a recuperare la situazione. Ma al momento la missione è impossibile.

Nei giorni scorsi Michele Marini ha avuto dei colloqui distinti, in altrettanti locali del capoluogo, con Gianfranco Pizzutelli (referente politico del Polo Civico) e con Gaetano Ambrosiano, responsabile di Sinistra Italiana. Quindi ha incontrato anche Giuseppina Bonaviri, che nel 2012 si candidò a sindaco. Tutti segnali politici inequivocabili: Michele Marini sta ascoltando varie posizioni, evidentemente per valutare una sua possibile candidatura a sindaco. Al di fuori del Partito Democratico nel caso la rottura non verrà ricomposta.

È chiaro che il faccia a faccia con Gianfranco Pizzutelli (Polo Civico) è quello politicamente più intrigante, considerando che si tratta di un gruppo che al momento fa parte della maggioranza che sostiene Nicola Ottaviani.

Nel frattempo i Dem stanno definendo gli ultimi dettagli per l’organizzazione delle primarie, che dovrebbero tenersi domenica 6 novembre. La sfida è sostanzialmente definita: il segretario del circolo cittadino Norberto Venturi e il presidente dell’ordine provinciale dei medici Fabrizio Cristofari, che dovrebbe essere sostenuto anche dal consigliere Angelo Pizzutelli, orientato ad un passo indietro. In ogni caso però Angelo Pizzutelli avrà un ruolo di primo piano nella coalizione e punterà a bissare, con il Pd, il risultato del 2012, quando fu il primo degli eletti tra i consiglieri comunali (concorreva nella lista dei Socialisti).

Prosegue invece la marcia di avvicinamento del consigliere Andrea Turriziani ad Area Popolare. Nei giorni scorsi c’è stato un importante incontro a Roma. Restano da definire però le scelte della formazione centrista: Turriziani si candiderà a sindaco alle primarie del Pd? Si guarderà all’alleanza con i Democrat oppure con Nicola Ottaviani?

Intanto alla riunione del direttivo del circolo cittadino del Pd di ieri sera non c’erano gli esponenti che fanno riferimento a Michele Marini, che dunque ha voluto sottolineare di stare ancora sull’Aventino. Nel frattempo però stanno aumentando le candidature a sindaco. Dopo quelle di Vincenzo Iacovissi (Partito Socialista) e Stefano Pizzutelli (Frosinone in Comune e Possibile), si profila la designazione dell’area di sinistra, che comprende il Pci, ma pure Sel e altre formazioni.

Così come è iniziata la discussione all’interno del Movimento Cinque Stelle, che però alla fine si affiderà al web. Anche per questo il Pd sta cercando di accelerare sulla celebrazione delle primarie, perché soltanto dopo il candidato sindaco potrà perlomeno provare a intavolare un dialogo con gli altri partiti e forze politiche dell’area di centrosinistra. Il tempo passa velocemente e considerando che all’orizzonte ci sono sia il referendum che le elezioni per i consiglieri provinciali, le comunali di Frosinone sono in realtà dietro l’angolo.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright