Dai campi di calcio ad un male misterioso, «Voglio sapere cosa mi sta uccidendo»

[dfads params=’groups=105&limit=1&orderby=random&return_javascript=1′]

 

ERMANNO AMEDEI per FACCEDIVITA.IT

“Voglio sapere che malattia ho e che possibilità mi restano di guarire”. Francesco Santonastasio di Napoli ha 30 anni molti dei quali passati sui campi di calcio militando in squadre di Eccellenza e C1 tra Abruzzo e Marche. Adesso, invece, parla da un letto di ospedale che lascia solo lo stretto necessario per andare in bagno.

Ciò che sta accadendo a lui può accadere a chiunque di noi perchè la risposta della sanità pubblica da cui tutti dipendiamo è la stessa, dalla Campania al Lazio, fino alla Lombardia.
Non conosce il nome del suo nemico, la malattia contro cui si batte da circa due anni e che lo sta vincendo a causa delle continue complicanze. Nessun medico ha saputo diagnosticarla con certezza anche perché nessuno ha mai preso a cuore la sua situazione sanitaria per arrivare all’origine del suo male.

I suoi problemi sono iniziati nel 2012 quando militava nella squadra del Guardiagrele (Ch). A causa di un infortunio di gioco ha avuto bisogno di un intervento al legamento crociato anteriore della gamba destra.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

1 commento

I commenti sono chiusi

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright