Alioska Baccarini

Il Frosinone scommette su Fiuggi: Capo i Prati diventerà il Parco dello Sport

Presentato dal presidente Maurizio Stirpe e dal sindaco Alioska Baccarini il piano di riqualificazione degli impianti della cittadina termale. Il club giallazzurro investirà 10 milioni per creare un polo che possa fungere da volano per il rilancio turistico del territorio. La struttura ospiterà il vivaio della società canarina ma l’ambizione è quella di diventare un centro federale per le Nazionali femminili e giovanili e la sede dei ritiri delle squadre di Serie A.

Fiuggi, un 2021 da imbottigliare

Il bilancio della città di Fiuggi. Un anno tra cantieri per il restyling, turismo da rilanciare, Acqua e Terme da privatizzare. “Ma solo la gestione – ricorda il sindaco – noi non vendiamo”. E poi il progetto Stirpe per Capo i Prati

Una firma e per altri 30 anni sarà Acqua Fiuggi

La firma sull’ultimo documento propedeutico al rinnovo della concessione per l’acqua di Fiuggi. È il presupposto per lo sviluppo dell’intero comprensorio per i prossimi 30 anni. Una svolta storica. Ora la società, risanata nei conti, si prepara ad andare sul mercato. Già manifestazioni di interesse da primari gruppi. Interessati non solo alle acque.

La resilienza di Fiuggi dietro al libro di Palamara

La presenza dell’ex presidente dell’Anm Luca Palamara rientra in un filone strategico sul quale Fiuggi sta scommettendo. È quello del confronto e del dibattito. Cioè l’elemento che caratterizzò la città ai tempi d’oro. Prossimo ospite sarà il direttore del Corriere della Sera

Gli 11 Comuni che fanno la differenza

A Frosinone, Anagni, Ceccano, Pontecorvo e Fiuggi governa il centrodestra. A Cassino, Alatri, Ferentino, Isola del Liri e Veroli il centrosinistra. Poi c’è l’anomalia Sora. Nell’immediato alle urne andranno Alatri e Sora, poi toccherà a Frosinone. E quindi agli altri. A rischiare di più è il centrosinistra: ecco perché.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright