Taglia e cuci dietro le quinte dell’Anno Accademico

Taglia e cuci dietro le quinte dell’università di Cassino.

L’inaugurazione dell’Anno Accademico ha riunito nell’aula magna della Folcara tutti i big della politica locale. E così, l’inciucio è scattato in automatico.

Il dominus di Forza Italia Mario Abbruzzese ha chiesto al ministro Beatrice Lorenzin (nella foto) «Cosa farete alle comunali di Frosinone?» La co fondatrice di Area Popolare insieme a Angelino Alfano, pare abbia spiegato che tutta la questione è in mano al coordinatore regionale Alfredo Pallone. Il quale parrebbe davvero molto risentito con il Partito Democratico per lo scippo di Massimiliano Mignanelli dalle file di Pallone per candidarlo alle Provinciali. Sembra che il ministro della Salute abbia riferito che a Pallone il mal di pancia non passa. Insomma: l’ago della bilancia pende verso l’accordo con Nicola Ottaviani. Ma nulla di certo.

 

Un lunghissimo conciliabolo invece è avvenuto nella veranda adiacente all’Aula Magna. In un rinsacco, riparati dal vento, si sono infilati per oltre venti minuti il signore delle preferenze nel Pd Francesco De Angelis , la pietra dello scandalo Massimiliano Mignanelli, l’ex sindaco di Cassino per il Popolo delle Libertà Bruno Scittarelli. Hanno parlato di candidature alle Regionali ed alle Politiche. Sembra che De Angelis non si accontenti di entrare in Parlamento. Ma che voglia anche centrare un risultato con cui stupire gli inquilini di Montecitorio.

&nbsp

Scambio di battute intenso anche tra il senatore Francesco Scalia ed il presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo. Non hanno parlato di candidature: né alle Politiche né alle Regionali. Ma di sartoria. E non quella con cui Pompeo ha cucito la nuova maggioranza di governo alla Provincia. Scalia sfoggiava un gilet principe di Galles cucito a mano e di taglio altamente sartoriale, sul quale Pompeo ha voluto subito avere ogni dettaglio.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright