Cultura, due nuovi bandi per resistere

Foto © Sara Minelli / Imagoeconomica

Via a due nuovi bandi regionali per il funzionamento degli istituti e le iniziative culturali digitali. A disposizione altri 350mila euro

Due nuovi bandi regionali per salvare la Cultura messa in ginocchio nel Lazio dalla pandemia di coronavirus. Mettono a disposizione 140 mila euro per il sostegno al funzionamento degli Istituti e altri 210 mila euro per il finanziamento di iniziative culturali ed educative fruibili anche attraverso piattaforme digitali.

Si aggiungono all’avviso pubblico da oltre 440mila euro dei giorni scorsi. È quello per il finanziamento di progetti finalizzati a lavori di recupero, ristrutturazione e acquisizione di beni e attrezzature.

I due bandi sono online sul sito della Regione.

Come funzionano

Musei. La Galleria Nazionale di Arte Moderna ancora chiusa Foto © Sara Minelli / Imagoeconomica

Per quanto riguarda il sostegno al funzionamento, l’intero contributo di 140 mila euro verrà cosi’ ripartito: il 60% (pari a 84mila euro) sarà distribuito in egual misura tra tutti gli Istituti che, presentata idonea domanda, garantiscano un’apertura dei loro servizi culturali al pubblico per almeno 25 ore settimanali. Ma dovranno rispettare le misure emanate dal Governo e dalla Giunta regionale in termini di distanziamento sociale previste per i luoghi pubblici al fine di contrastare la diffusione del coronavirus.

Il 40% (pari a 56 mila euro) avrà carattere di premialità. Verra’ distribuito in egual misura agli Istituti Culturali che realizzeranno visite guidate virtuali e lezioni tematiche audio fruibili anche da remoto sulle loro sedi e i loro patrimoni culturali, che abbiano una durata di 10-15 minuti e siano visibili sulle maggiori piattaforme digitali.

Chi è ammesso

Foto © Imagoeconomica

Per la ripartizione dell’importo base di 84 mila euro, sono ammesse a finanziamento le spese di personale, quelle relative alla sede operativa, utenze ma anche spese di manutenzione delle attrezzature, dei siti web e per il collegamento a banche dati.

Per l’ammissione al contributo della premialità sono ammissibili le spese sostenute per il personale impegnato nella realizzazione delle visite guidate, le spese tecniche per la realizzazione dell’audio/video e quelle relative alla comunicazione.

Al bando da 210 mila euro volto a finanziare le iniziative culturali ed educative degli Istituti regionali, saranno ammessi a contributo progetti di catalogazione informatica; informatizzazione di patrimoni di natura non libraria (audiovisivo, museale, archivistico, fotografico); digitalizzazione del patrimonio culturale; restauro del patrimonio librario, archivistico, museale, fotografico e audiovisivo; rilegatura del patrimonio librario; corsi di formazione, anche online; pubblicazioni di monografie e riviste; ricerche e borse di studio; sviluppo di progetti culturali fruibili anche attraverso piattaforme digitali (ad es. laboratori di attivita’ di e-learning) cosi’ come iniziative didattiche e divulgative, convegni, seminari, mostre e rassegne fruibili anche via web.

I progetti ammessi verranno finanziati per il 90% dell’importo totale. C’è un tetto: un massimo di contributo riconoscibile pari a 8mila euro. Le domande per entrambi i bandi dovranno essere inoltrate entro 60 giorni dalla pubblicazione degli Avvisi e trasmesse via pec.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright