Dagospia fa tana a Stirpe e Landini a pranzo da Tullio

Roma, via San Nicola da Tolentino, civico 26: a due passi da piazza Barberini e da Via Veneto. Lì affaccia le sue finestre il ristorante da Tullio. Lì, ad un tavolo, hanno pranzato il vice presidente degli industriali italiani Maurizio Stirpe ed il segretario generale della Fiom Maurizio Landini.

Nonostante il tavolo in una posizione non centrale, la presenza della strana coppia non è sfuggita all’occhio di Dagospia: l’informatissimo sito di retroscena, anteprime e gossip, vera bibbia per l’informazione italiana.

La notizia è stata lanciata poco prima delle 14 con un ‘FLASH’: su Dagospia sono le notizie scritte al volo e direttamente dallo smartphone, quasi sempre dal fondatore Roberto D’Agostino.

Il testo, secco e asciutto, scritto tutto in stampatello, dice “Di cosa avranno discusso a pranzo, al ristorante Tullio a Roma, il gran capo della Fiom Maurizio Landini, e Maurizio Stirpe, ex presidente di Confindustria Lazio e presidente del Frosinone Calcio?

Escluso che Maurizio Stirpe intenda sondare la possibilità di ingaggiare Landini come futuro portiere del Frosinone, resta più verosimile la seconda pista. E cioè che l’incontro sia legato alla sua delega all’interno di Confindustria: Vice Presidente per Il Lavoro e le Relazioni Industriali.

In pratica è Maurizio Stirpe l’uomo del dialogo e del confronto politico con i sindacati. A lui compete la costruzione di un rapporto sereno sul quale poi costruire il confronto, anche serrato e fermo sulle rispettive posizioni.

Di cosa avranno discusso? si domanda Dago. Per dirla prendendo in prestito una delle espressioni del suo sito: “Ah, saperlo!“.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright