Frosinone, Cittadella e Ciano: una bella storia del calcio di provincia

Domenica pomeriggio al “Tombolato” ennesima sfida tra veneti e ciociari. Una partita quasi mai banale: ha messo in palio una semifinale e finale playoff; per 2 anni di fila è stata decisiva per la salvezza dei giallazzurri. Ed anche la prossima non farà eccezione: in ballo punti pesanti per l’alta classifica

Alessandro Salines

Lo sport come passione

La sfida tra Cittadella e Frosinone ha regalato belle storie di sport. Una sfida speciale tra due protagoniste della Serie B del ventunesimo secolo. Rivali fiere di un calcio di provincia ancora sano. Una partita quasi mai banale anche con qualche polemica: ha messo in palio una semifinale ed una finale playoff; per due anni di fila è stata decisiva per la salvezza dei giallazzurri che all’epoca valeva uno scudetto.

E poi i personaggi: su tutti Camillo Ciano, autentica bestia nera del Cittadella, l’uomo che 2 anni fa eliminò i veneti ai playoff all’ultimo respiro dei supplementari. Anche domenica la tradizione verrà rispettata: Cittadella-Frosinone sarà una sfida tutt’altro che scontata. Al “Tombolato”, infatti, balleranno 3 punti pesanti per l’alta classifica. I canarini cercheranno il colpaccio per rafforzare la loro posizione nei playoff; i granata lanciati dal successo a Lecce punteranno all’aggancio dei ciociari a quota 41.

STORIE DI PLAYOFF

Dionisi al tiro in Frosinone-Cittadella nel 2018

Frosinone e Cittadella si sono affrontate due volte nei playoff. Confronti equilibrati, ricchi di pathos e colpi di scena. La prima volta in semifinale nella stagione 2017-2018. Due pareggi per 1-1 che alla fine qualificarono i giallazzurri grazie al miglior piazzamento in campionato. Un successo che lanciò il Frosinone verso la promozione in Serie A conquistata dopo la doppia finale col Palermo.

Al “Tombolato” reti di Paganini e Chiaretti; allo “Stirpe” Gori e Kouame. Partite sempre in bilico, al ritorno tante polemiche da parte dei veneti per alcuni episodi arbitrali. Le due squadre si sono sfidate nel turno preliminare dei playoff 2019-2020. Una partita incredibile al “Tombolato”. Doppio vantaggio (2 volte Diaw) dei padroni di casa, giallazzurri alle corde. Tuttavia prima Salvi e poi Dionisi firmarono la rimonta. All’ultimo secondo dei supplementari una perla (tiro al volo da fuori area) di Ciano per il clamoroso 2-3. Canarini in semifinale, veneti fuori.

Il Frosinone arrivò fino alle finali con lo Spezia che fu promosso soltanto per la migliore posizione nella regular season. 

LACRIME E SALVEZZE

Uno splendido colpo di testa nella sfida del 2017

Per 2 volte le gare contro il Cittadella sono state decisive per la salvezza del Frosinone. Erano i primi anni dei giallazzurri in Serie B e restare nel campionato cadetto era un trionfo. Il grande obiettivo da raggiungere con lacrime e sangue.

E così il 23 maggio del 2009 nel catino del vecchio “Comunale” il successo sul Cittadella per 1-0 (rete del difensore Guidi) regalò al Frosinone la salvezza matematica al termine di un campionato sofferto.

Anche l’anno dopo sulla strada della salvezza il Cittadella. Al “Tombolato” il Frosinone vinse 1-0 grazie ad un super-gol (gran tiro dalla distanza) di Stellone, attuale allenatore della Reggina e tecnico della doppia promozione dei ciociari dalla Lega Pro alla Serie A. Una vittoria fondamentale che diede la spinta decisiva verso una salvezza che prima di quella partita sembrava impossibile da raggiungere. 

LA PARTITA DI CIANO 

Ciano contro il cittadella nel 2019

L’attaccante del Frosinone un po’ il “re” delle sfide contro il Cittadella. In Serie B è la squadra che ha affrontato più volte: 18 spalmate in 11 anni. Il bilancio è positivo con 7 vittorie, altrettanti pareggi e solo 4 sconfitte. Ancora migliore lo score personale con 6 reti e 5 assist. Una sorta di record: il Cittadella infatti è la formazione contro la quale ha preso parte a più gol in Serie B. Tra l’altro le sue reti sono valse ben 5 successi e 1 pareggio. Quando Ciano ha segnato la sua squadra non ha mai perso.

Il conto col Cittadella lo ha aperto 9 anni fa nel Crotone: suo il momentaneo 2-1 dei calabresi (risultato finale 3-1). Il secondo dispiacere al Cittadella nel campionato 2014-2015 sempre nel Crotone: 2-2 allo Scida siglando il 2-1. Ai tempi del Cesena (2016-2017) Ciano ha firmato 2 reti ed altrettanti assist. In particolare al ritorno ha fatto tutto lui nel 2-3 dei romagnoli: rifiniture per Ligi e Alejandro Rodriguez e il tris.

La striscia positiva col Cittadella è proseguita a Frosinone. Protagonista nel doppio confronto del campionato 2017-2018 quello della promozione in Serie A: 1 gol, 2 assist ed altrettanti successi dei canarini. Ai playoff 2020 come detto l’ultima perla.

Un buon viatico per la partita di domenica considerando lo straordinario momento di forma di Ciano. Il fantasista è andato a segno nelle ultime due gare. Mercoledì ha anche firmato l’assist per la rete di Charpentier. Ma è un Ciano ritrovato sotto tutti i punti di vista. E’ da parecchie settimane che sta giocando bene grazie alla fiducia ed al lavoro di Grosso che ha sempre puntato sulle qualità di Camillo sia da punta centrale che da esterno d’attacco. (Leggi qui Triplo Frosinone e la Reggina finisce al tappeto).

CIOCIARI IN VANTAGGIO

A livello generale sono 20 i precedenti tra Cittadella e Frosinone a partire dal 2009. Tutti in Serie B. Il bilancio è decisamente a favore dei giallazzurri con 7 vittorie, 10 pareggi e 3 sconfitte.

Nei 10 confronti al “Tombolato” 1 sola vittoria granata (1-0 nella B dell’anno scorso), a fronte di 5 pareggi (ultimo 0-0 nella serie B 2019/20) e 4 successi ciociari (ultimo 3-2 nel playoff 2019/20). All’andata vinse il Cittadella 1-0: fu la prima sconfitta stagionale per i ragazzi di Grosso. 

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright