Il ministro a sera annuncia: «La Roma-Latina si farà»

Foto Leonardo Puccini / Imagoeconomica

Non serve il commissario. Il concessionario c'è già. La Cisterna-Valmontone viene scorporata: si farà ma sarà gratis e classificata superstrada

L’autostrada Roma-Latina e un’opera considerata prioritaria per il Governo e per questo inserita nell’elenco di infrastrutture del piano ‘Italia Veloce’ allegato al DEF. Verrà realizzata dal concessionario Autostrade per il Lazio senza ricorso al commissariamento“: l’annuncio è arrivato ieri sera dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli.

Il via libera arriva dopo un intenso confronto con il governatore del Lazio Nicola Zingaretti, che è Segretario Nazionale del Partito del Ministro. Ha portato ad un’inversione di rotta rispetto a quella che era stata tracciata dal precedente Governo Gialloverde. (Leggi qui Autostrada Roma-Latina, Toninelli gela Zingaretti: «Rifacciamo la Pontina»).

Si arrivati ora ad individuare un percorso per l’avvio del cantiere dell’autostrada Roma-Latina senza dover ricorrere ad un commissariamento. Nei giorni scorsi si è costituito il consiglio di amministrazione della nuova società concessionaria con soci Anas e Regione Lazio che provvederà alla realizzazione dell’opera

Il ministro: Cisterna sarà super

Un tratto dell’Autostrada A1. Foto © Paolo Lottini

Come indicato dalla norma del decreto Semplificazioni – ha sottolineato ieri sera la ministra – la nomina dei commissari si rende necessaria per infrastrutture caratterizzate da un elevato grado di complessità progettuale e da una particolare difficoltà esecutiva o attuativa o da criticità delle procedure tecnico-amministrative“.

Cosa significa? Si procederà a commissariare esclusivamente la bretella Cisterna-Valmontone che restera` fuori dalla concessione. A questo proposito, ha spiega la ministra Paola De Michelila project review del corridoio intermodale Roma-Latina e del collegamento Cisterna-Valmontone elaborata dal Mit su mia richiesta consentirà un minor consumo di suolo, con importanti benefici in termini ambientali, nonche` un contenimento delle tariffe di pedaggio”. Perché è chiaro che se la realizzazione dell’autostrada costa meno, anche il pedaggio deve essere più basso.

Questo però comporta un cambio di programmi. La Cisterna-Valmontone non sarà autostrada ma superstrada e quindi non si pagherà. Ha spiegato il ministro “È mia intenzione scorporare i due collegamenti Roma-Latina e Cisterna-Valmontone prevedendo diverse modalità realizzative e sviluppi progettuali. Questo eviterà l’applicazione di un pedaggio sulla bretella Cisterna-Valmontone. Si tratterà a quel punto di una superstrada anziché di un’arteria autostradale“.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright