Il paGGellone di Frosinone-Cagliari (di G. Giuliani)

Tra occasioni sprecate ed una distrazione fatale si sono persi due punti. Ottimo primo tempo ma non basta.

Giovanni Giuliani
Giovanni Giuliani

Giornalista malato di calcio e di storie

SPORTIELLO 6,5

La buona partenza del Frosinone e’ testimoniata dal fatto che lui nel primo tempo viene impegnato solo da fuori. Sono pochi i pericoli che corre. Nella ripresa, invece, deve fare gli straordinari due volte su Pavoletti, una a gioco fermo, e poi su Ionita. A conti fatti è stato decisivo.

GOLDANIGA 5,5

Una gara macchiata da una disattenzione…Fino al gol del Cagliari disputa a nostro avviso una bellissima partita. Ringhia su Sau e su chiunque gli capiti a tiro. Anche nella ripresa si immola insieme ai compagni per difendere il vantaggio. Sul gol di Farias qualcosa in più si poteva e doveva fare in collaborazione con Zampano…Peccato… ma peccato davvero perché sono due punti buttati.

ARIAUDO 6,5

La sua è una presenza fondamentale anche a livello di tranquillità che trasmette ai compagni. Dietro la sua prova e’ diligente e non disdegna anche qualche capatina in area avversaria. Nell’occasione in cui Pavoletti gli sbuca di testa da dietro c’è, per sua fortuna, Sportiello.

CAPUANO 6

Contro quella che e’ stata la sua ex squadra ci tiene a giocare e a ben figurare e,secondo noi, non fa male… Il fatto è che la difesa fino al gol del pareggio aveva disputato una grande prova a nostro avviso.

ZAMPANO 6,5

L’assit per il gol di Cassata, una serie di discese in avanti che mettono in apprensione la retroguardia sarda… Ottimo il suo apporto soprattutto  nel primo tempo. Nella ripresa bada più a contenere ma sul gol di Farias una mano maggiore la doveva dare. Concorso di colpa.

CHIBSAH 6

La corsa e la grinta non mancano mai nelle sue prestazioni.. Rispetto ad altre gare questa volta sbaglia qualcosa di più… Va anche vicinissimo al gol e solo un ottimo Cragno si oppone al suo destro.

MAIELLO 6,5

Riprende le redini della mediana dettandone i tempi. Il gol giallazzurro parte da una sua sventagliata geometrica e, allo stesso tempo, deliziosa. Ma anche in fase di contenimento lui c’è sempre. A nostro avviso disputa una buonissima gara che poteva segnare la svolta per il Frosinone e che invece lascia tanto amaro in bocca.. Col passare dei minuti gioca più di sciabola che di fioretto fin quando lascia il campo a Ciano.

DAL 39esimo s.t. CIANO s.v.

CASSATA 6,5

Confermato dopo la gara di San Siro fa la spola tra la posizione di secondo trequartista e il la linea di centrocampo. Trova il gol che sblocca la gara e che sembra lanciare il Frosinone. A lungo tra i più pimpanti cala col passare di minuti; con un Frosinone incapace di gestire.

dal 24esimo s.t. CRISETIG 5,5 Pochi minuti a disposizione e qualche imprecisione di troppo. Anzi, più di qualcuna.

BEGHETTO 6,5

Nel primo tempo da’ l’impressione di pensare più a difendere che ad offendere… e assolve bene il compito. Ad inizio ripresa prova a cambiare passo chiamando subito Cragno a distendersi in angolo. Sulla sinistr,  nella ripresa, si vede molto di più mettendo diversi palloni per i compagni; alla ricerca prima del gol della sicurezza e poi di un nuovo vantaggio che non arriva….

CAMPBELL 6

Carbura piano piano svariando nelle varie zone del fronte d’attacco. Quando si accende fa ammattire i sardi. Lo fa, al solito, a sprazzi facendo intravvedere la sua enorme qualità.
Ma a questo Frosinone serve un Campbell al 100% altrimenti e’durissima…

DAL 24esimo s.t. PINAMONTI 6 Cerca di entrare subito in gara. Dopo il pari tenta di dare una mano per cercare quello che sarebbe un gol fondamentale per i canarini. Il suo impatto e’ positivo.

CIOFANI 5,5

Chi dice che un attaccante vada giudicato per i gol avrà anche ragione… ma come si fa a non apprezzare la gara di un giocatore che lì davanti fa a sportellate con tutti i difensori sardi, tiene palla quando serve e trova solo un grande Cragno a negargli la via del gol.
Però, e c’è un però, quell’occasione al 94esimo fallita forse poteva cambiare il corso della stagione giallazzurra. Ed allora resta il rammarico per due punti persi. Tanto rammarico.

ALL. LONGO 6

Lo Stirpe resta maledetto in A. Il Frosinone non riesce a trovare neanche stavolta la vittoria casalinga e deve rimuginare per le tante occasioni sciupate e per non aver gestito il vantaggio.

Onestamente oggi al Frosinone si può dire tutto ma non che non abbia costruito. Secondo noi le scelte iniziali sono quelle giuste. Il problema è che la squadra non sa gestire i momenti topici. E su questo Longo deve lavorare.