Lombardi: «Ho già pronta la squadra degli assessori». I nomi? Il 1 marzo

La candidata governatrice del Lazio presenta la squadra degli assessori il primo marzo prossimo dubito dopo la squadra dei ministri messa a punto da Luigi Di Maio. Zingaretti? Già sorpassato. La Roma-Latina? Non serve, meglio sistemare la Pontina

La squadra degli assessori da schierare in caso di vittoria del M5S alle Regionali è pronta. Il sindaco di Amatrice? Potrebbe farne parte o comunque dare una mano. La Roma-Latina? Non serve, meglio sistemare la via Pontina. Verbo di Roberta Lombardi, che nel pomeriggio ha visitato il Palazzo dell’Informazione dove ha sede l’agenzia di stampa nazionale AdnKronos. Che l’ha intervistata.

 

ASSESSORI: I NOMI IL 1 MARZO

La parlamentare uscente lo conferma ai giornalisti dell’agenzia. «Sì, la mia squadra di governo è pronta,  chiusa da giorni, la presenterò il primo marzo, ad un evento a Monterotondo con la base».

Nel corso dell’evento di Monterotondo, alle 15 Luigi Di Maio presenterà la sua squadra di governo. E poi, a seguire, l’agenda prevede che sia la candidata governatrice del Lazio a rivelare i nomi degli assessori che comporranno la sua giunta.

 

PIROZZI PUO’ DARE UNA MANO

Nelle scorse settimane era circolata l’indiscrezione che Roberta Lombardi volesse in squadra anche il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi. Che in questa fase però è candidato contro di lei. (leggi qui La contromossa a Cinque Stelle: ‘agganciarsi’ a Sergio Pirozzi)

Oggi le chiedono se ancora sarebbe disposta ad accoglierlo nel suo team di governo. La candidata dice «Pirozzi? E’ una figura civica e il M5S è  sempre stato aperto alle figure civiche: non può vincere, ma può dare  una mano se vince il M5S».

Non un incarico da assessore. Ma di delegato speciale ai problemi della ricostruzione. O qualcosa di simile. Perché «ha maturato  un’esperienza importante sulla ricostruzione, che è in estremo ritardo perché di fronte all’emergenza la Regione Lazio sta procedendo con  misure ordinarie, invece serve un’attenzione maggiore. E in questi giorni di gelo le aree colpite soffrono di più, penso dunque a una figura di raccordo, che sia diretta espressione del territorio».

 

ZINGARETTI? MOLTI NON M5S SCEGLIERANNO ME

La candidata M5S è sicura di avere già superato Nicola Zingaretti «Perché  le persone hanno capito che il 4 marzo sarà un ballottaggio tra me e  lui».

Roberta Lombardi non tiene in conto il candidati del centrodestra Stefano Parisi. L’unico avversario per lei è Nicola Zingaretti.  «Io sono l’unico volto che può sconfiggere il presidente uscente e i  suoi sponsor nel Lazio, che sono D’Alema e Boldrini. Molti elettori di altri partiti ci dicono che al consiglio voteranno  il loro simbolo ma alla presidenza sceglieranno me. E’ l’unico modo  per far fuori il Pd».

 

ROMA-LATINA NON SERVE, RIMETTERE A POSTO LA PONTINA

Nei giorni scorsi le associazioni degli imprenditori hanno firmato un patto con il quale promuovere ed agevolare la costruzione della nuova superstrada Roma – Latina. (Leggi qui Roma – Latina, il protocollo c’è: lo hanno firmato in sedici).

Ma la candidata non è d’accordo. «Sulla Roma Latina non sono  d’accordo: questo fine settimana con un po’ di pioggia è stato il caos sulla Pontina. Si sono aperte delle voragini. Non serve un’altra  strada, serve rimettere a posto la Pontina».

Roberta Lombardi lo ha detto illustrando alcuni punti del suo piano  regionale sui trasporti. «Al governo della Regione stanzieremo un fondo ad hoc per mettere  immediatamente in sicurezza i tratti più pericolosi, progettare e  costruire le corsie di emergenza, rifare lo spartitraffico centrale,  illuminare gli svincoli alle varie uscite, che sono bui».

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright