il paGGellone di Frosinone-Juventus (di G. Giuliani)

Frosinone, tanto orgoglio e tanta grinta. Senza timori al cospetto di Cristiano Ronaldo. Sportiello quasi perfetto. Ottima performance difensiva per 81 minuti. Ma in avanti questa squadra, al di là del valore dell’avversario, ancora non si sblocca ....

Giovanni Giuliani

Giornalista malato di calcio e di storie

HFrosinone-Juventus 0-2 le pagelle

SPORTIELLO 7,5

Un muro di cemento armato. Per 81 minuti un muro decisamente invalicabile. Nel primo tempo, e per gran parte della ripresa, prende tutto. Ma tutto. La sfida con uno che qualche Pallone d’Oro l’ha vinto…non lo intimorisce. Lui si esalta. Nella ripresa proprio sul portoghese si traveste anche da giaguaro per fermarlo. Poi però, a nove dalla fine, nulla può ancora su di lui. Peccato davvero.

 

GOLDANIGA 7

Con un intervento deciso dopo due minuti su Cristiano Ronaldo fa capire al portoghese che di certo non ci sarà il tappeto rosso allo Stirpe. Gioca un primo tempo superlativo senza sbavature. Anche nella ripresa si erge a protagonista. A volte si butta anche a corpo morto per respingere gli assalti bianconeri. A tratti eroico…

 

SALAMON 7

Con tutto il pacchetto arretrato gioca una partita gagliarda. Lui svetta un po’dovunque. Preciso, puntuale, senza sbavature. Grandissima prova.

Il Frosinone sembra davvero riuscire ad ingabbiare la Vecchia Signora grazie ad una grande prova difensiva. Il muro regge 81 minuti. Lui ed i compagni sono anche sfortunati in occasione del vantaggio bianconero.Di più questo Frosinone non poteva fare.

 

CAPUANO 6,5

E’ subito decisivo nel respingere il tiro di Ronaldo attutito da Sportiello. Vale per lui quanto detto per i compagni. Gara ineccepibile difensivamente parlando per 81 minuti. Nel mezzo,va detto, anche un liscio, per fortuna, senza conseguenze per la squadra. Prova di sostanza.

 

ZAMPANO 6

Dalle sue parti non ci sono clienti facili. Dalle sue parti si aggira spesso quel fenomeno portoghese. Lui si permette anche in lusso di rubargli palla in un’occasione. Prova a giocare senza timori reverenziali e allora fine la sua è una buona prova

 

CHIBSAH 6

Se riuscisse a gestire tutte le palle che recupera sarebbe un Big. Ma il fatto è che dopo aver recuperato palloni, e aver corso per cinquanta metri, si perde sul più bello. Ma questo è Chibsah…comunque un cuore impavido

 

MAIELLO 6

Nel primo tempo è quello che si vede meno nella mediana giallazzurra. In una gara in cui il Frosinone si difende e non può costruire per forze di cose la sua gara ne risente.
Dopo dieci minuti e’ anche l’autore di uno dei pochissimi tiri verso la porta bianconera. Poi, ad inizio ripresa, deve alzare bandiera bianca per infortunio

Dal 2’s.t. CRISETIG 5,5 Sostituisce l’infortunato Maiello lì in mezzo. Il compito contro il super centrocampo bianconero non è una passeggiata. A macchiare la sua prova il pallone che perde, con la complicità anche di un compagno, e che da’il la’ al raddoppio di Bernardeschi.

 

HALLFREDSSON 6,5

Il migliore del centrocampo giallazzurro. Gioca con un furore che fino ad ora non aveva mai fatto vedere. Impatta bene la gara e si conferma anche nel prosieguo. Uno come lui, al meglio, serve tanto per le speranze del Frosinone in ottica salvezza.

39esimo s.t CASSATA s.v.

 

MOLINARO 6

Esperienza, malizia, voglia. Ci mette tutto per dimostrare alla Vecchia Signora che lui ancora ha molto da dire. Per lui e’una gara decisamente particolare ma la interpreta fondamentalmente bene

 

CAMPBELL 5,5

Le sue qualità si vedono e non siamo noi a doverle elencare. Certo la condizione e quella che è .. ed anche le sue giocate ne risentono

Dal 25esimo s.t. CIANO s.v Ha poco più di 20 minuti a disposizione per provare a fare qualcosa. Poco tempo, è vero. Ma neanche lui riesce ad impattare bene.

 

PERICA 6

Rispetto alle altre volte si dimena di più, corre tantissimo. Cerca di fare quel che può in una gara che vede i giallazzurri quasi mi pericolosi. Ci prova senza fortuna anche di testa. Deve sbloccarsi; lui così come i compagni li in avanti. Per forza

 

ALL. LONGO 6

Il suo Frosinone resiste per 81 minuti. Il suo Frosinone non segna: cinque gare e zero gol. Il suo Frosinone, però, dimostra quantomeno di giocare una gara tosta e gagliarda. Contro i campioni d’Italia di più non si poteva fare. Per la salvezza serve ben altro però. Possibilmente già da mercoledì…

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright