Renzi innaffia Italia Viva affidandosi a… Fontana

Avvicendamento al timone di Italia Viva. Germano Caperna passa alla cabina regionale del Partito di Matteo Renzi. Al suo posto Salvatore Fontana affianca Valentina Calcagni. Le scelte su Frosinone. E quelle su Cassino. "Mai subalterni al pd”

Alberto Simone

Il quarto potere logora chi lo ha dato per morto

A Frosinone convintamente a sostegno del candidato sindaco del Pd Domenico Marzi, a Cassino il dialogo con la maggioranza Pd di Enzo Salera non c’è mai stato e appare impossibile. In pratica, nessuna sudditanza verso il Campo Largo, meno ancora nei confronti del Partito Democratico: è la posizione dei renziani di Italia Viva tracciata dal nuovo coordinatore provinciale Salvatore Fontana.

Germano Caperna con Matteo Renzi

Il consigliere comunale di Cassino Salvatore Fontana affianca da oggi il Coordinatore provinciale Valentina Calcagni (per Statuto in Italia Viva la guida politica del Partito è divisa tra due persone di genere opposto). Prende il posto di Germano Caperna che entra a far parte della cabina regionale del Partito.

L’avvicendamento è stato annunciato dai coordinatori regionali di Matteo Renzi. Il consigliere regionale del Lazio Marietta Tidei ed il parlamentare Luciano Nobili spiegano che Germano Capernanella cabina regionale ci aiuterà ad affrontare le tante sfide che ci attendono, ad iniziare dalle amministrative di Frosinone e negli altri Comuni che andranno al voto, fino alle Politiche e alle Regionali del prossimo anno”.

Obiettivo al centro

L’incontro tra il consigliere comunale di Cassino e l’ex Rottamatore risale al mese di febbraio del 2020: si incrociarono su un Frecciarossa che scendeva da Milano. Salvatore Fontana andò a stringere la mano a Matteo Renzi e da lì è cominciato un percorso di graduale avvicinamento. A svilupparlo è stato il capogruppo Ettore Rosato che ha un contatto stabile con il nuovo Coordinatore. (Leggi qui: Folgorato sul Freccia Rossa: Fontana passa con Renzi).

Come cambierà il progetto renziano in Ciociaria con l’ingresso di Salvatore Fontana al Coordinamento?
Salvatore Fontana con Matteo Renzi

Il nostro obiettivo – sottolinea a più riprese Salvatore Fontana è quello di costruire un grande centro che manca al Paese ed al territorio. Tutte le iniziative che faremo saranno prese in accordo con la Direzione Regionale e nazionale di Italia Viva”.

E come si costruisce questo grande centro?

Il nostro progetto è rivolto a tutte le forze moderate. Ci sarà un dialogo anche con il sindaco di Pontecorvo Anselmo Rotondo che guida la compagine di Italia al Centro. E un dialogo aperto, ovviamente, è anche quello con il Pd”.

A Frosinone si vota per eleggere il nuovo sindaco…

A Frosinone Germano Caperna e Valentina Calcagni hanno fatto un ottimo lavoro quindi saremo senza dubbio a sostegno della candidatura di Domenico Marzi.

Lo farete nonostante Azione sostenga invece un altro candidato…

Siamo due forze politiche distinte, ognuna con la sua testa e la sua linea politica. Come dimostra anche il tentativo di dialogo che c’è stato a livello nazionale e che ha vissuto alti e bassi. Il dialogo, ad esempio, è molto più concreto a Cassino dove c’è piena sintonia con il coordinatore locale di Azione! Andrea Vizzaccaro”.

Viceversa, a Cassino, i rapporti con il Pd non sono idilliaci. Lei è convintamente all’opposizione del sindaco dem Enzo Salera. Dialogo impossibile anche per il futuro?

A Cassino siamo all’opposizione: con l’attuale maggioranza è difficile avere un dialogo. Noi siamo per un cambio e cerchiamo convergenze al centro. Al Paese e al nostro territorio manca ormai da tempo una forza centrista solida. Noi la vogliamo creare. A breve una serie di iniziative sul territorio in collaborazione con la segreteria regionale e con i vertici nazionali del Partito”.

Il lavoro di Valentina

Valentina Calcagni Foto © AG IchnusaPapers

Nella guida del Partito, Salvatore Fontana affiancherà Valentina Calcagni vhe rimane nell’incarico. “Germano è stato un validissimo Coordinatore con il quale abbiamo iniziato l’opera di radicamento di Italia Viva in un territorio molto difficile come quello della provincia di Frosinone. Non dimentichiamo che qui c’è un Partito Democratico con radici solide ed una leadership molto forte: in queste condizioni mantenere in vita il nostro progetto politico è stato complesso. Con l’arrivo di Salvatore Fontana si apre una nuova fase”.

In cosa consiste?

Ora inizia la fase dell’espansione. Con Salvatore condivideremo la strategia: lui opererà di più sul Sud del territorio mentre io farò da tramite sulle grandi tematiche che caratterizzano Italia Viva. Non bisogna dimenticare che molti degli alert che avevamo lanciato si sono drammaticamente rivelati fondati. Con un anno di anticipo avevamo avvertito della crisi in arrivo legata alla speculazione sui prezzi dell’energia; avevamo previsto la necessita di un piano per lo sviluppo dell’Automotive esprimendo le nostre preoccupazioni sullo stabilimento Stellantis di Cassino. Ora occorre lavorare: sui temi dell’energia, del lavoro, della crescita economica e sul radicamento del Partito. Con salvatore sono certa che ci riusciremo”.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright