Segneri è il primo sfidante di Nicola Ottaviani alle Primarie del Predellino

Nicola Ottaviani ha il primo sfidante. A scendere in campo per contendergli la candidatura a sindaco di Frosinone con le prossime Primarie del Predellino (leggi qui) è Pier Paolo Segneri.

Già bandiera dei Radicali di Marco Pannella a Frosinone, professore di Lettere, regista ed autore teatrale, giornalista pubblicista, Per Paolo Segneri annuncia la sua candidatura su Facebook.

Scrive: «Frosinone è una città corsara. È con tale metafora, cioè con tale immagine davanti agli occhi, che ho deciso di candidarmi alle Primarie promosse dal sindaco Nicola Ottaviani. E lo faccio senza avere alcun partito alle spalle (non essendo più iscritto ai vari soggetti politici Radicali ormai da quattro anni), quindi non è la candidatura di un Radicale, ma semplicemente di un giornalista, di un regista, di un politico nel senso più corsaro della parola, di un autore teatrale, di uno scrittore, di un docente di Lettere, di un libero cittadino frusinate che ama questa città e vuole partecipare alla consultazione per dare il proprio contributo di idee, come gesto d’amore, solo per amore».

Le Primarie aperte di Ottaviani avevano creato scompiglio sia nel centrosinistra che nel centrodestra. Perché sono del tutto fuori dagli schemi della politica e dei Partiti. Completamente civiche, mandano in soffitta l’idea stessa di primarie politiche. E Segneri ne è consapevole, anzi proprio per questo accetta la sfida: «Trovo l’iniziativa di Nicola Ottaviani un’occasione per me virtuosa che può alzare la qualità della discussione e permettere di esserci con la forza della idee partecipando attivamente al dialogo e al contraddittorio politico sulla nostra realtà frusinate. In particolare, sono rimasto felicemente colpito dal fatto che si tratti di consultazioni aperte, capaci di andare al di là degli steccati di parte o di partito. Fuori dagli schemi. Come ho sempre fatto. Ma ne riparleremo».

Già nella mattinata di lunedì, Segneri aveva chiesto alla rete cosa ne pensasse di una sua eventuale candidatura. Aveva postato: «E se mi candidassi alle elezioni primarie della città di Frosinone per dare un apporto pannelliano al dibattito?», registrando commenti positivi. Al punto da convincerlo a rompere gli indugi.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright