Faccia a Faccia

Le interviste ai personaggi del nostro tempo che hanno interesse per il territorio.

Peppino Paliotta: da Esperia ad Hammamet nel nome di Craxi

Gli anni del Pentapartito. Il Socialismo riformista e la Milano da bere. Ascesa e caduta del Psi di Bettino Craxi. Peppino Paliotta e quegli anni. Nei quali il Segretario Nazionale sentiva tutti i segretari provinciali. Ed interveniva. Lo scontro fratricida con Alfredo Pallone. Il braccio di ferro per l’ospedale di Cassino. Fino alle monetine al Raphael ed Hammamet

2 Condivisioni

Angelo Picano, il senatore dalle idee troppo geniali… scambiate per fregnacce

Deputato, senatore, sottosegretario, soprattutto papà di tante delle opere realizzate in provincia di Frosinone. Angelo Picano e come Andreotti portò la Fiat a Cassino. L’Alta Velocità decisa con Necci ad un tavolo. Il lavoro per ottenere il nuovo ospedale di Cassino. Così Frosinone perse la corsa per avere l’Università. Cosa manca ai politici di oggi.

2 Condivisioni

Gargano, la mia battaglia contro il deserto per evitare che raggiunga il Lazio

La sfida per difendere l’ambiente. Il processo di desertificazione è già iniziato. ma con le nuove tecnologie è possibile gestirlo. L’Italia è in ritardo. ma missione dell’Associazione dei consorzi di Bonifica è quella di convincere la politica a pigiare sull’acceleratore. L’uomo incaricato è il direttore Massimo Gargano

2 Condivisioni

Donato Formisano, il parcheggiatore che diventò banchiere dell’anno

A Milano il Future Bancassurance Awards è andato a Donato Formisano. È il ‘Banchiere dell’Anno’: premio alla carriera. Ma chi è il presidente della Bpc? Tutto cominciò a 17 anni con un garage. Trattativa portata avanti da solo. E conclusa dal notaio all’una di notte. Quanto prende di stipendio. Non chiede lo sconto ‘Me lo fanno’. E dicono che sia pure ‘attento’ nelle spese

2 Condivisioni

Giuliano Giannichedda… una vita da mediano

Giuliano Giannichedda, l’uomo ed il campione. Dai primi calci a Pontecorvo fino alla Nazionale, passando per il Sora delle meraviglie. Dove Luiso diceva che aveva i piedi a ferro da stiro. I palloni di spugna per giocare in casa, le sfide con il fratello Gianluca “più bravo tecnicamente”. I grandi allenatori ed i compagni di squadra e…

2 Condivisioni

E Dio disse: “don Dino, prendi colla e colori, togli i bimbi dalla strada”

Prete giovanissimo: “e solo felice”. Mandato in una parrocchia di frontiera: “Presi colla e colori per togliere i bimbi dalla strada. La Playstation? Una scusa per non stare vicino a loro”. Don Dino Mazzoli: la vocazione, la via, la Fede. Il male? “L’ho incontrato è facile da fare. Il bene? Più facile ancora”

2 Condivisioni