Domenica Sant’Elia scriverà la storia: Assitec debutta in A2

A Lanciano esordio storico dell’Assitec in Serie A2 contro l’altra matricola Tenaglia Altino. La squadra gialloblu riporterà la pallavolo ciociara ai vertici nazionali dopo i fasti della Globo Sora e dell’IHF Frosinone

Alessandro Salines

Lo sport come passione

L’appuntamento con la storia è fissato a Lanciano in provincia di Chieti al palazzetto dello sport di via Decorati domenica 17 alle 17 e al diavolo la scaramanzia. A Sant’Elia Fiumerapido è iniziato il conto alla rovescia per il debutto assoluto in Serie A2 dell’Assitec che riporterà il volley ciociaro ai vertici nazionali dopo i fasti della Globo Sora e dell’IHF Frosinone. (Leggi qui Sant’Elia, ora è ufficiale: l’Assitec vola in Serie A2).

Sarà un giorno memorabile per il club gialloblu che quest’estate ha deciso di fare il grande passo rilevando i diritti sportivi dell’Agil Trecate. Dopo aver riposato alla prima giornata, dunque, le ragazze di coach Emiliano Giandomenico inizieranno la loro avventura sul parquet dell’altra matricola Tenaglia Altino.

E siccome lo sport regala sempre belle storie, Sant’Elia all’esordio sarà tenuta a battesimo dal suo ex tecnico Luca Damico che la stagione scorso ha condotto la compagine abruzzese in A2. 

LA FIDUCIA DEL COACH

(Foto: Gabriele Salvatore)

L’Assitec arriverà alla gara di Lanciano dopo una lunga preparazione iniziata il 29 agosto. La squadra gialloblu ha lavorato sodo agli ordini del coach Emiliano Giandomenico, ingaggiato subito dopo l’approdo in A2.

Un tecnico di esperienza e temperamento pronto a scommettere sul suo roster. Il match contro l’Altino comunque sarà tutt’altro che facile: le avversarie esordiscono in casa e vorranno riscattare la sconfitta maturata alla prima giornata a Brescia contro la Banca Valsabbina Millenium.

La partita con Altino segna il mio debutto sulla panchina dell’Assitec – ha detto Giandomenico – E soprattutto rappresenta la prima volta per questa società sul palcoscenico della Serie A. Ci sono emozione ed adrenalina da gestire per offrire una prestazione degna e gustarsi lo spettacolo. In più con Altino è come se fosse un derby essendo geograficamente abbastanza vicina. Quella abruzzese è un’ottima squadra con tante giocatrici esperte della categoria e sicuramente faranno di tutto per riscattare la sconfitta della scorsa settimana. Noi comunque siamo pronti alla battaglia”.

“SENZA PAURA”: PAROLA DI PRESIDENTE

Silvia Parente, numero uno dell’Assitec Sant’Elia, imprenditrice di successo impegnata nello sport ma anche nel sociale, ha voluto fortemente la Serie A2. Una crescita naturale e non un salto nel buio dopo 16 anni di volley partendo dalle categorie minori.

La presidente Silvia Parente

E’ convinta che la squadra possa ben figurare in un campionato altamente competitivo e mai frequentato. Il motto “senza paura” adottato dal club è tutto un programma e soprattutto a detta della presidente non sono parole vuote. “Abbiamo alle spalle 16 anni di attività e ben 8 promozioni. E’ evidente che le sfide ci piacciono. La Serie A è l’ultima in ordine di tempo, è un sogno che si realizza grazie al contributo di tante persone, di tante aziende che ci sostengono e ci hanno sostenuto dalle categorie meno blasonate ad oggi che abbiamo raggiunto l’olimpo della pallavolo”, ha detto Silvia Parente nel corso della presentazione della società sul palcoscenico del Teatro Manzoni di Cassino.

Per la presidente la Serie A dell’Assitec va oltre la rete che divide il campo di volley. E’ un segnale che in provincia di Frosinone con la programmazione e gli investimenti giusti si può puntare in alto. “Il nostro motto “senza paura” lo abbiamo interpretato alla lettera già da diversi anni e continueremo a farlo ora e più di prima viste le sfide che ci attendono – ha aggiunto la Parente – Siamo orgogliosi di rappresentare il territorio e sono convinta che abbiamo le potenzialità e la determinazione per diventarne sempre di più un vanto”.

ASSITEC, ENTUSIASMO ED ESPERIENZA

L’Assitec si presenterà domenica con un roster profondamente rinnovato e adeguato alla nuova categoria. Un mix di giocatrici giovani ed esperte sbarcate a Sant’Elia durante il vivace mercato estivo condotto dalla dirigenza gialloblu.

A tirare il gruppo ci penseranno il capitano e schiacciatrice Silvia Lotti, il libero Martina Lorenzini e la veterana Ylenia Vanni, centrale che vanta un’esperienza ultradecennale tra Serie A2 e B1.

Al di là delle qualità tecnico-tattiche, la formazione santeliana punterà forte sull’entusiasmo della matricola. “Siamo pronte, siamo emozionate, ma anche orgogliose di far parte di questa squadra. Non vediamo l’ora di iniziare il campionato”, ha caricato capitan Lotti. L’appuntamento con la storia è quasi arrivato.      

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright